Villa Minozzo / “A chi tocca?”

Pile per terra davanti ad un cassonetto. Sono lì da un mese e nessuno provvede. Ci scrive un lettore

Ci scrive un lettore, Gianpaolo Gebennini: “Villa Minozzo centro. Inizio di via del Poggio. Qualche buontempone ha pensato bene di scassare il contenitore delle pile vicino ai cassonetti della differenziata rifiuti urbani. E’ da più di un mese che le pile ivi contenute sono sparse sul suolo pubblico. A chi tocca ripristinare il contenitore e bonificare il territorio sottostante? Grazie”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.




5 Commenti

  1. Se uno dà un’occhiata alle cunette e ai boschi intorno a Villa capoluogo si renderà conto che abbiamo poco da invidiare a certe famose “emergenze rifuti”! Scommetto anche che i più zozzi saranno quelli che più si scandalizzavano a vedere i cumuli di rifiuti tra Napoli e dintorni!!!!

    (Mauro Pigozzi)

    Rispondi
  2. Non vorrei sembrare polemico nè ironico ma… prendere una scopa e raccoglierle credo sia cosa fattibile a tanti cittadini. Così credo di ricordare si facesse nei nostri paesini quando c’era qualche rifiuto x terra.

    (Alessandro)

    Rispondi
    • Concordo pienamente. Ricordo che anni fa sui cestini per i piccoli rifiuti nei paesi c’era scritto: “Il paese come la casa, pulito”.

      (Commento firmato)

      Rispondi
  3. Bravo Alessandro, tutti sono a criticare, ma chinarsi e raccogliere si fa troppa fatica!!! Sig. Gianpaolo, provi a prendere una scopa invece di criticare! Forse è troppo difficile, non è un compito di uno o dell’altro, ma è un compito CIVICO! Non si lagni, si tiri su le maniche per favore.

    (L.C.)

    Rispondi
  4. Appunto, pensavo anch’io… s’impiega meno tempo a raccoglierle che a scrivere a Redacon.

    (Erik Rossi)

    Rispondi

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48