Cronaca dalla Val d’Enza

E’ arrivata la bufera

 

MCM20027

ValCieca Ore 22,30 una bufera di neve (la sciega) si sta abbattendo sul paese di Valcieca, in Alta Val d’Enza, con raffiche di vento temibili, con la nevche il vento fa volare da terra per aria con un effetto davvero pauroso. Per fortuna le strade sono deserte perchè da come tira il vento potrebbero nascere delle complicanze per nulla piacevoli. La Merla si è svegliata tardi quest’anno ma sta facendo pagare con gli interessi il suo ritardo. Dopo la pioggia di ieri notte e stamani dalle 12,30 di oggi in Alta Val d’Enza è ricominciato a nevicare riportando dopo le bellissime ma fredde giornate della merla le temperature a livelli siberiani: tanto freddo, vento impetuoso e pericoloso, strade ghiacciate. Un “bel” sabato sera da passare vicini al camino e lontano dai pericoli rappresentati dall’esterno, dagli eventi atmosferici pesanti che interessano le terre alte in questo lunghissimo inverno che sembra non voglia finire mai. La “sciega” (da cui prende il nome il paese di Valcieca) che è la tempesta di neve classica mentre infuria la bufera di vento con la neve che vola da tutte le parti facendo precipitare la situazione (non si vede più assolutamente nulla e si rischia davvero di rimanere congelati) ha fatto scattare l’allarme rosso anche sul nostro appennino tosco-emiliano dal Passo del Lagastrello ai paesi più a valle del ramisetano, del monchiese, del palanzanese. Nonostante il poco traffico si sono registrati episodi di auto finite fuori strada proprio per la stagione improvvisamente tornata in pieno regime invernale.

Francesco Compari

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48