Il sindaco di Castelnovo ne’ Monti prende posizione sul punto nascita del S. Anna

Enrico Bini

Enrico Bini

In relazione al dibattito sulla chiusura del reparto di Ostetricia dell’oispedale S. Anna di Castelnovo ne’ Monti, Enrico Bini in qualità di sindaco del paese e presidente dell’Unione dei comuni dell’Appennino reggiano ha preso una chiara posizione a difesa di un servizio ritenuto fondamentale.

Come sindaco - ha dichiarato Bini - non posso assolutamente permettere che la montagna e Castelnovo ne' Monti rinuncino a un servizio che qualifica il territorio. La mia posizione nasce dal fatto che l’Appennino reggiano è un territorio vasto e molto distante da Reggio Emilia. Per questo non possiamo eliminare il reparto di Ostetricia in loco, che rappresenta un elemento fondamentale per dare prospettiva a un territorio che rischia di spopolarsi. Avere questo servizio vicino è un segnale forte per tutta la montagna, che contribuisce ad aumentare la qualità della vita. Personalmente, e in rappresentanza della cittadinanza, sono a disposizione della Regione Emilia Romagna e dell’Ausl di Reggio Emilia per strutturare un dialogo che vada nella direzione della creazione di un polo sanitario d’eccellenza, eventualmente valutando la possibilità di ridimensionare servizi meno funzionali”.

* * *

Correlati:

Fausto Nicolini: “Ruolo strategico per l’Ospedale S. Anna”. AGGIORNAMENTI SUCCESSIVI – La precisazione di Nicolini e (nei commenti) l’intervento del sindaco Bini: “Difenderemo l’ospedale, non ci possiamo permettere di perdere nessun pezzo” (16 aprile 2015)

Dopo i comunicati ufficiali Giovanni Teneggi torna sul tema del punto nascita al S. Anna (17 aprile 2015)

Ospedale S. Anna & servizi che se ne vanno / “Se ci sarà da mettersi di traverso, dovremo farlo” (18 aprile 2015)

– Ospedale S. Anna / “#Montanaristatesereni”. AGGIORNAMENTO (19 aprile 2015)

– Ospedale S. Anna / “La montagna deve riscoprire un po’ di senso unitario” (20 aprile 2015)

“La Regione non tocchi il reparto di ostetricia dell’ospedale Sant’Anna di Castelnovo ne’ Monti” (21 aprile 2015)

Ospedale S. Anna / La Regione non ha ancora cominciato a discutere del problema (24 aprile 2015)

“Il Pd in Consiglio provinciale boccia il nostro ordine del giorno pro ostetricia del S. Anna” (1 maggio 2015)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

6 Commenti

  1. Bravo Bini! Come referente del Circolo Pd di Toano posso solo dire che siamo con te!

    (Michele Lombardi)

    Rispondi
  2. La presa di posizione del sindaco Bini ci trova d’accordo come Lista Progetto per Castelnovo ne’ Monti, solo formando un fronte comune ,allargandoci ai Comuni dell’Appennino e non solo a quelli Reggiani, troveremo le giuste proposte per affrontare in Regione la salvaguardia dei servizi fondamentali per la Montagna, a partire dal punto nascita di Castelnovo ne’ Monti

    (Robertino Ugolotti – capogruppo Lista Civica Progetto per Castelnovo ne’ Monti)

    Rispondi
  3. Bene! Sappiamo che il Pd di Toano è con Bini e siamo più tranquilli. Ma il Pd di Reggio Emilia? Il Pd dell’Emilia-Romagna? Il presidente Pd della Provincia di Reggio Emilia? L’assessore alla sanità, Pd, della Provincia di Reggio Emilia? L’assessore regionale Pd alla sanità? Il governatore Pd dell’Emilia-Romagna? I consiglieri regionali P? i senatori ed i deputati Pd emiliani? Il governo nazionale Pd? Perdindirindina, forse il Pd potrebbe dire e fare qualcosa.

    (Ellebi)

    Rispondi
  4. Bravo, signor sindaco, questo è l’atteggiamento che da cittadina della montagna mi aspetto dalle istituzioni!

    (Benedetta)

    Rispondi
  5. Finalmente un sindaco prende posizione, mi piacerebbe che tutti i sindaci si unissero in questa direzione! Io personalmente condivido questa posizione e se ce ne sarà bisogno tutte le donne della montagna scenderanno in campo per sostenere un servizio così importante ed indispensabile. Magari, e concordo con Bini, ridimensioniamo altri servizi, se ce ne sarà bisogno.

    (DG)

    Rispondi
  6. Io sono di Rivalta, quindi comodissima a Reggio, ma concordo in pieno con la posizione del sindaco Bini! La montagna ha assolutamente bisogno di reparto ostetricia!

    (Paola Torreggiani)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48