Let it rock 111: Things we hear today. FILE ASCOLTABILI

Prima parte

Seconda parte

Pagina facebook

Logo Let it Rock

Benvenuti a Let it rock n. 111

Torniamo alla normale programmazione, col solito mix di generi e di classici e novità.

Aprono i Beatles con un estratto dal Live at the Hollywood Bowl che raccoglie le registrazioni dei concerti tenuti dai Fab 4 nel 1964 e 1965 nel locale di Los Angeles, e che accompagna il recente film Eight days a week: sicuramente il remastering eseguito dal figlio di George Martin, Giles, rende maggiore giustizia alla parte musicale rispetto alle precedenti versioni, ma risulta spesso molto difficile superare le grida isteriche che accompagnano costantemente le canzoni.

Questi sono i Beatles pre-Revolver, decisamente ancorati al vecchio rock’n’roll, e tutto sommato sono quelli che preferisco.

Questa è contemporaneamente una novità ed un classico, quindi si presta benissimo ad aprire la puntata.

Seguono 3 brani che mantengono alta la temperatura della trasmissione: gli Husker Du da “Candy Apple Grey”, i Social Distortion di Mike Ness da ‘Somewhere between heaven and hell” e il brano che dà il titolo al terzo album di Joe Jackson, l’ultimo prima della svolta swing/jazz.

I Wilco rallentano un po’ i ritmi con Via Chicago, bellissima ballata contenuta in “Summerteeth, e i 16 Horsepower chiudono la prima parte con “Brimstone Rock”.

 

La seconda parte è tutta targata 2016

L’Inglese Michael Kiwanuka si è fatto conoscere con “Home again” del 2012, ed ha pubblicato pochi mesi fa il secondo album, “Love and hate’, che costituisce un grosso passo in avanti.

Il “retro-soul” del primo disco viene espanso e arricchito da  atmosfere che sconfinano nel prog come nell’omaggio ai Pink Floyd dell’iniziale “Cold cold heart”, che è però un po’ troppo lunga per la programmazione radio, così le ho preferito la bella title-track.

Tornano sulla scena anche i Red Hot Chili Peppers, con “The Getaway” che condivide con “Love and hate” la produzione di  Brian Burton aka Danger Mouse.

“A sailor’s guide to earth” è il seguito del celebrato “Metamodern sounds in country Music” e in questo ultimo album Sturgill Simpson consolida il suo mix di country, soul e cosmic music, regalandoci anche una cover di “In bloom” dei Nirvana che sembra uscita da un album di Glen Campbell.

Jimmy Barnes con “Soul searching” ha chiuso il cerchio dei suoi dischi dedicati al soul ‘vintage’, un viaggio iniziato con “Soul Deep” 25 anni fa. L’ultimo disco è dedicato alle ‘gemme nascoste’ del soul dei ’60, e vi propongo la cover di “More and more” di Little Milton.

I dischi di Nick Cave non sono mai esperienze facili, spesso il cantante Australiano indulge nell’esplorazione del lato oscuro dell’animo umano, ma la tragedia che l’ha colpito durante le registrazioni dell’ultimo “Skeleton tree”, ovvero la morte del figlio 15enne Arthur, ha come avvolto le canzoni del disco di una atmosfera ancora più triste: ciò detto, non siamo di fronte ad un capolavoro ma ad un disco che rientra nella fascia alta della produzione di Cave (che di bassi ne ha avuto davvero pochi per non dire nessuno).

Sono molto pochi gli Italiani che ho trasmesso in queste 111 puntate, sicuramente anche a causa del genere che tratto in questa trasmissione, ma questa settimana ho proprio voluto chiudere con Vinicio Capossela, che oltre ad essere stato per diversi anni un nostro conterraneo, ci è venuto a trovare con un ottimo concerto durante l’ultima FestaReggio. “La notte di San Giovanni” è estratto dal suo ultimo doppio “Le canzoni della Cupa”, album molto complesso che richiede diversi ascolti prima di dispiegare il suo fascino.

Bene, spero di avervi incuriosito al punto da approfondire se non tutti almeno alcuni degli artisti che vi ho elencato, se lo farete anche solo per uno di essi vorrà dire che avrò raggiunto l’obiettivo J

Buon ascolto!

 

Playlist:

Beatles – Things we said today

Husker Du – Don’t want to know if you’re lonely

Social Distortion – Bad Luck

Joe Jackson – Beat Crazy

Wilco – Via Chicago

16 Horsepower – Brimstone rock

Michael Kiwanuka – Love & Hate

Red Hot Chili Peppers – Dark Necessities

Sturgill Simpson – All Around you

Jimmy Barnes – More And More

Nick Cave & The Bad Seeds – Girl In Amber

Vinicio Capossela – La notte di San Giovanni

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48