Per Filippi chiesta la condanna

C’è una richiesta di condanna anche per l’ex consigliere reggiano Fabio Filippi. E’ quanto emerge nella richiesta del pubblico ministero Antonella Scandellari al giudice dell’udienza preliminare Domenico Panza in tribunale a Bologna, nell’ambito del processo per i rimborsi istituzionali detto “Spese pazze”.

Per quanto riguarda, infatti, i rimborsi accumulati dall’ex consigliere di Casina, la Pm, al termine della requisitoria, ha chiesto 2 anni per Filippi, 2 anni e 4 mesi per Andrea Leoni, un anno e 6 mesi per Ubaldo Salomoni e Mauro Malaguti. I quattro avevano chiesto il rito abbreviato ed erano accusati di peculato insieme ad altri 13 ex consiglieri regionali emiliano-romagnoli di Forza Italia, Alleanza nazionale e Pdl.

Le cifre contestate variano tra i 26mila e i 120mila euro a testa. Alcuni i fatti contestati riguardano rimborsi percepiti tra il 2010 e il 2011, per altri la legislatura precedente.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48