La pianificazione urbanistica partecipata avanza: a Castelnovo ne’ Monti vengono presentate le Mappe di Comunità e prende il via il Forum Civico

Nel corso del 2016 il Comune di Castelnovo ne’ Monti ha portato avanti l’importante progetto delle “Mappa di Comunità”, con la volontà di iniziare un processo di riqualificazione/rigenerazione urbana del patrimonio edilizio esistente e degli spazi pubblici, per rafforzare l’identità della comunità e migliorare la qualità della vita, facendolo attraverso la partecipazione dei cittadini. Un processo di per sé fortemente innovativo nell’ambito della pianificazione urbanistica, un settore abitualmente accessibile soltanto a tecnici ed esperti che l’Amministrazione comunale invece vuole rendere aperto ai cittadini. Una prima restituzione alla comunità di quanto elaborato avverrà martedì 21 marzo, con una serata pubblica dalle ore 21 al Teatro Bismantova.

Il percorso avviato con il lavoro condotto per mesi da tre gruppi di cittadini volontari (due per il capoluogo e uno per Felina) ha individuato e rappresentato gli elementi per loro riconosciuti importanti come valori identitari, che costituiscono il senso di appartenenza delle persone ai luoghi. Un percorso che ha portato al riconoscimento e alla definizione dello spazio in cui vivono, la sua storia, ma anche ad esprimere interessi e desideri per il suo sviluppo futuro.

Sulla scia dell’esperienza positiva dei gruppi che hanno lavorato alle Mappe di Comunità, l’Amministrazione comunale ora rilancia, puntando a un coinvolgimento ancora più ampio della popolazione, attraverso la costituzione di un Forum Civico, che coinvolga cittadini, operatori economici, forze sociali, l’associazionismo, in una serie di incontri per l’elaborazione di un “documento programmatico della rigenerazione urbana” che precederà l’elaborazione del  “piano-programma della riqualificazione-rigenerazione urbana”.

Partendo dai risultati delle Mappe di Comunità, e in seguito all’analisi dei fabbisogni e delle esigenze, con il supporto di tecnici del settore, verranno definiti gli obiettivi che costituiranno le priorità di interesse pubblico per ogni successiva azione. Si prevede di giungere all’approvazione del documento programmatico entro il prossimo autunno.

“Siamo convinti – spiega il sindaco Enrico Bini – che l’esperienza fatta possa costituire un buon esempio di ‘urbanistica partecipata’, di approccio alla ‘rigenerazione urbana’, un tema tecnico e specifico, reso più accessibile e aperto attraverso l’aiuto di giovani e specialisti della partecipazione. Innescando così un rinnovato senso di ‘comunità’, che faccia partecipi i cittadini alle scelte di sviluppo del territorio, verso quella rigenerazione che non è solo dei luoghi, ma anche delle persone e delle relazioni. Abbiamo chiesto alla Regione di farsi parte attiva nel processo, sia in termini di monitoraggio e supervisione, sia in termini di risorse da mettere in campo, attraverso forme di collaborazione affinché la nostra esperienza sia ripetibile in altre realtà territoriali. Durante la presentazione del lavoro svolto fin qui (le Mappe di Comunità), la sera del 21 marzo, alle 20,30 al Teatro Bismantova, lanceremo anche il nuovo progetto di urbanistica partecipata”.

Dal 21 marzo saranno inoltre visibili sul sito web istituzionale del Comune le Mappe di Comunità ed i relativi Quaderni.

Per lo sviluppo del nuovo processo partecipativo, l’Amministrazione comunale offre una bella opportunità di crescita per giovani, ricercando 10 studenti universitari residenti a Castelnovo o nei comuni dell’Unione Montana, che desiderino essere parte attiva nello staff di gestione del Forum Civico come “facilitatori junior”, attraverso una idonea formazione. Per informazioni o per manifestare la propria disponibilità, è possibile inviare una e-mail a mappacomunita@comune.castelnovo-nemonti.re.it  con oggetto: Ricerca universitari per Forum Civico.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48