Alex alla ricerca della materia oscura presso l’Istituto nazionale di fisica nucleare

Riceviamo e pubblichiamo. —– Alex Lombardi, che ha frequentato la 4^ P liceo scientifico dell’I.I.S. “Cattaneo-Dall’Aglio” nell’anno scolastico appena concluso, tra il 19 e il 30 giugno ha avuto un’esperienza meravigliosa. È stato, infatti, selezionato insieme a una quarantina di […]

Riceviamo e pubblichiamo.

—–

Alex Lombardi

Alex Lombardi, che ha frequentato la 4^ P liceo scientifico dell’I.I.S. “Cattaneo-Dall’Aglio” nell’anno scolastico appena concluso, tra il 19 e il 30 giugno ha avuto un’esperienza meravigliosa.

È stato, infatti, selezionato insieme a una quarantina di studenti provenienti da diverse zone dell’Italia, per partecipare a uno stage presso i Laboratori dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare di Legnaro (PD).

Alex aveva visitato i laboratori di Legnaro (LNL) lo scorso anno con la sua classe ed era rimasto molto colpito dal clima di appassionata condivisione del sapere, dall’entusiasmo per la ricerca e la conoscenza che si respira in questo centro.

Se a questo aggiungiamo che Alex ha davvero una grande passione per la matematica, la fisica e per le materie scientifiche in generale, capiamo perché, di fronte all’opportunità offerta da LNL di poter trascorrere una decina di giorni a diretto contatto con i ricercatori, lavorando attivamente su un tema scelto tra i più “caldi” della fisica contemporanea, abbia colto subito l’occasione con entusiasmo.

Dopo aver riflettuto attentamente, tra i vari temi possibili, ha scelto di lavorare sulla ricerca della materia oscura, sostanza invisibile che non emette radiazione elettromagnetica, la cui esistenza fu supposta per la prima volta nel 1933 e che costituisce il 23% dell’universo. Seguito dai tutors Giuseppe Ruoso e Nicolò Crescini, Alex ha lavorato con una studentessa proveniente da un altro istituto, Anna Mauri. Li vediamo in un’immagine tratta dal sito dei laboratori nazionali di Legnaro.

Insieme, hanno prodotto una bella presentazione del loro lavoro, che hanno esposto nella giornata finale dello stage.

Essendo dotato di grande intuito e di solide capacità logiche, che lo portano a ragionare con metodo e con rigore, Alex si è impegnato a fondo sia nell’attività di approfondimento di alcuni prerequisiti prima dello stage, sia nelle attività laboratoriali e teoriche durante la sua esperienza a Legnaro. Per lui è stata davvero un’esperienza meravigliosa dal punto di vista accademico-scientifico, ma anche dal punto di vista umano; dice, infatti: “…facendo questa esperienza si capisce che la ricerca non è portata avanti da singoli geni isolati, ma è un’opera che si basa sulla collaborazione di tantissime persone con le competenze più disparate, non necessariamente dei geni, ma che comunque mettono grandissimo impegno in tutto quello che fanno. Poi sorprende anche la loro umiltà: persone molto impegnate in progetti importanti che avevano l’agenda piena, spendevano anche un’intera giornata con noi stagisti solo per rendere l’esperienza migliore, si vedeva che ci tenevano molto e ci coinvolgevano in tutto quello che facevano!”.

 

Un sincero grazie da parte di noi insegnanti a tutti i membri dello staff e della direzione dei Laboratori INFN di Legnaro! Speriamo di poter ripetere l’esperienza in futuro!

E un grande ringraziamento va anche ad Alex Lombardi: vedere un giovane con tanto entusiasmo e interesse verso le discipline scientifiche, disposto a dedicare con gioia il suo tempo e la sua energia allo studio e alla ricerca, ci dà la carica e ci rinnova la motivazione, indispensabile e preziosa per fare il nostro lavoro d’insegnanti!

(Barbara Bonacini, docente di matematica e fisica IIS “Cattaneo-Dall’Aglio”)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48