Nepal andata e ritorno, giorno 5. Di Fabrizio Silvetti

Giorno 5.

Nepal andata e ritorno. Di Fabrizio Silvetti

La strada è stretta, sconnessa, scivolosa e il fuoristrada sul quale viaggiamo affianca, dovendosi fermare per le difficoltà, un camion che scende in senso contrario.
Quando cerchiamo di ripartire la jeep si spegne. E non ne vuole sapere di ripartire.

Nepal andata e ritorno. Di Fabrizio Silvetti

Siamo fermi su un conoide di frana. Durante il monsone le strade nepalesi, quelle di montagna, sono devastate. Non che durante gli altri periodi dell'anno vada meglio, ma questo è.
A fianco e sopra di noi incombe quello che ancora non è franato, noi siamo in direzione, fermi.
Ci guardiamo, occhi sgranati. Un secondo per reagire e saltiamo letteralmente fuori dalla macchina, correndo veloci.

Nepal andata e ritorno. Di Fabrizio Silvetti

L'autista al contrario scende dall'auto, apre il cofano, prende un martello e comincia a dare colpi sul motorino d'avviamento. Poco dopo risale e mette in moto!
Miracoli della tecnologia.

Riprendiamo il viaggio, un viaggio di dodici ore per fare poco più di 100 Km.
Ora siamo a Dharapani.

Magico Nepal!

***

Link agli articoli precedenti e alla pagina facebook

Manaslu Project pagina facebook 

Articolo di presentazione

Giorno 0

Giorno 1

Giorno 2

Giorno 4

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48