Ancora giovani ospiti dell’ostello dei Balocchi per il progetto di scambio internazionale “Donkeink” basato sugli asini, l’arte e il contatto con la natura

Ostello dei Balocchi – il progetto “Donkeink”

Continua la collaborazione tra l’Ostello dei Balocchi di Casalino di Ligonchio gestito  dalla Legambiente Ligonchio aps e l’Associazione Joint – No borders di Milano e continuano ad arrivare a Ligonchio giovani studenti provenienti da varie nazioni europee per svolgere nel contesto del Parco Nazionale progetti di scambi internazionali.

“Questa volta – dichiara Stefano Regio Presidente della Legambiente Ligonchio – i partecipanti sono una quarantina di ragazzi dai 14 ai 17 anni che provengono dalla Spagna, Portogallo, Romania, Italia e Slovenia.   Saranno nostri ospiti presso l’Ostello dei Balocchi da sabato 9 a domenica 17 . Questo scambio darà loro l’opportunità di vivere un’esperienza multiculturale, entrare  in contatto con la natura e li scenari del Parco Nazionale, conoscere gli asini attraverso l’esperienza del trekking “someggiato” e sviluppare la propria creatività nei laboratori di serigrafia”.

Ostello dei Balocchi – il progetto “Donkeink”

L’Ostello dei Balocchi è una struttura comunale di Ventasso  gestita dalla Legambiente Ligonchio dal 2010 che propone durante l’intero anno  fine settimana per le famiglie e i bambini, gite scolastiche e campi estivi dove il tema centrale è rappresentato dall’educazione ambientale arricchita dall’originale caratteristica di utilizzare gli asini, animali assolutamente ed indiscutibilmente legati alle tradizioni e alla cultura del nostro territorio. Uno di quei belli esempi di cui tanto ha bisogno il nostro appennino dove i giovani con buone idee e tanta voglia di fare possono concretamente contribuire nel tentativo di fermare lo spopolamento e l’abbandono delle nostre montagne.

“ Anche questa volta – precisa Airin Toscani, responsabile dell’educazione ambientale e dei laboratori artistici dell’Ostello dei Balocchi –  il progetto “Donkeink” che è stato finanziato dalla comunità europea è un progetto scritto a “quattro mani” che ci vede coinvolti in prima persona. Il tema è il contatto con la natura e l’arte. I partecipanti avranno la possibilità di cimentarsi nella serigrafia artistica apprendendone le tecniche e realizzando alla fine della settimana un’opera collettiva che verrà mostrata in pubblico a Lucca, città che i ragazzi avranno la possibilità di visitare durante il loro soggiorno”.

Questo è il terzo scambio europeo che si svolge a Ligonchio dall’inizio dell’anno e che ha visto fin ora la partecipazione complessiva di più di 160 ragazzi provenienti da circa otto nazioni europee. Dopo i campi estivi continua quindi la stagione per l’Ostello dei Balocchi che si prepara al prossimo scambio internazionale in programma il prossimo ottobre.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48