Historia do futuro a Ligonchio

Sabato 16 settembre 2017 a Ligonchio Enrico Masi e Stefano Migliore presentano “Historiado futuro” per “Catasta di eventi”.

A un anno dalla presentazione del documentario “Muro Basso” sui beni confiscati alle mafie, la factory Caucaso ritorna a Ligonchio con un documentario brasiliano ambientato nella metropoli di Rio De Janeiro alle soglie delle Olimpiadi 2016.

Nel contesto carioca, che vede convivere realtà come le riserve indios, favelas e concentramenti metropolitani di grandi dimensioni, História do Futuro individua nel linguaggio umano una possibile chiave di volta, facendo incontrare le voci di chi ha vissuto sulla propria pelle il trauma del grande evento con le parole del filosofo e pedagogista Paulo Freire, in un raro reperto video dell’Università di Bologna girato all’alba della Repubblica Federale Brasiliana appena uscita dalla dittatura militare.

Incontreremo le esperienze di Vila Autodromo, laboratorio urbano smantellato dai cantieri olimpici e le vite di chi ha animato Aldeia Maracana, l’università indigena ai piedi dell’omonimo stadio che fu teatro della cerimonia di apertura dei giochi, schiacciati dalle forze statali choque de ordem. Il film è stato riconosciuto di interesse culturale dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali ed è parte di una trilogia prodotta da Caucaso sull’impatto dei grandi eventi in Brasile. Insieme a Historia do Futuro completano l’opera il film Lepanto – ultimo cangaceiro e il cortometraggio Terra Sem Males.

 

“Ligonchio è  per noi sulla strada – dromos in greco – degli antichi liguri. Popolo misterioso che arriva fino al confine occitano. -raccontano  Enrico e Stefano – La prima volta ci sono arrivato con mio padre e abbiamo salto la montagna. La seconda volta non sentivo più  il rumore della centrale.

Qualcosa di inafferrabile  si trova in quelle pieghe maestose. L’anima segreta di ciò  che chiamiamo timidamente  Appennino e per  cui bisognerebbe partecipare alla scrittura di una enciclopedia.

Dicono che le cose autentiche stanno nel mondo rurale, nell’osservazione  della natura. Dicono anche che la natura è  un infinito  libro di conoscenza. Portare il cinema in questi luoghi è  un atto essenziale.

Oggetti che ritornano da dove sono venuti. Che sia il Brasile o la Puglia.  Oggi, Ligonchio,  è  il centro del mondo”.

Maggiorni informazioni su www.caucaso.info/brasil

***

Trailer

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48