Nepal andata e ritorno, giorno 13. Di Fabrizio Silvetti

Giorno 13

Nepal andata e ritorno di Fabrizio Silvetti

Passata la notte a Campo 1 sentivo la necessità fisica di recuperare energie.

Solo scendendo di quota si può accelerare questo meccanismo.

Arrivato al Campo base ho quindi modificato il contenuto del mio zaino e sono ripartito per Samagaun, il villaggio ai piedi della montagna, scendendo dalla notte precedente di 2900m.

Il verde dell’erba, i bambini che animano il paese, un piatto fumante di proteine, una Ghorka beer e un sonno profondo al lodge mi hanno rigenerato.

Si, è vero, questa mattina sono dovuto risalire al Campo base.
Una bella sfacchinata! Bella, appunto.

Non so, come la maggior parte degli alpinisti, rimanere al campo a recuperare oziando.
Per le mie caratteristiche ho necessità di rimanere in movimento.

Immagino di rivivere questa scena in futuro.
Se non altro per la birra più buona mai bevuta.

***

Link agli articoli precedenti e alla pagina facebook

Manaslu Project pagina facebook 

Articolo di presentazione

Giorno 0

Giorno 1

Giorno 2

Giorno 4

Giorno 5

Giorni 6-7-8

Giorno 9

Giorno 10

Giorno 11

Giorno 12

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48