Sabato si celebra la giornata internazionale del gioco e a Castelnovo si presenta la Gilda dei Bardi

Castelnovo Monti Giornata Internazionale Gioco

Spesso per un fraintendimento culturale piuttosto grossolano si relega il concetto di gioco esclusivamente all’età dell’infanzia, al massimo della prima adolescenza. Ma il gioco è invece una dimensione importantissima dell’uomo, a tutte le età. Ecco dunque che sabato 18 novembre a Castelnovo sarà celebrata per la prima volta la giornata internazionale del gioco, con una iniziativa che sarà anche l’occasione per conoscere una nuova associazione nata da poco in Appennino: “La Gilda dei Bardi”.

L’evento, rivolto agli appassionati dai 16 ai 99 anni, si svolgerà dalle 15 alle 18 nella sala concerti dell’istituto musicale Peri – Merulo, e sarà proprio a cura della Gilda dei Bardi ASD.

Per tutto il pomeriggio ci sarà naturalmente la possibilità di giocare, in particolare a giochi di società come Abyss, Coloni di Catan, Blood Bowl, a giochi di ruolo, come il più noto e affermato di tutti, Dungeons & Dragons, e a giochi di carte come Magic. Anche chi non conosce questi giochi avrà l’opportunità di farlo grazie agli esperti della “Gilda”, che accoglieranno tutti a braccia aperte.

Lo spiega Emanuele Canovi, che con Fabio Caliceti (che ne è il presidente) hanno fondato l’associazione: “Io sono da sempre appassionato di giochi di ruolo e di immaginario fantasy: a Lucca 20 anni fa ho contribuito a far evolvere quella che si chiamava solo “Lucca Comics” nell’attuale formula “Lucca Comics & Games” (un evento ormai conosciuto a livello internazionale, ndr) e visto che in montagna non esisteva uno “spazio” dedicato a questo genere di hobby, abbiamo chiesto aiuto ad alcuni comuni per trovare un punto di incontro. A Castelnovo abbiamo trovato subito le porte aperte: hanno immediatamente capito di cosa stavamo parlando, che non era scontato, e l’evento di sabato intende essere anche un modo di presentarci e farci conoscere. Nella biblioteca di Castelnovo abbiamo trovato una sede ideale per promuovere le prime attività”. Anche perché, una volta diffusa la notizia dell’esistenza di questa nuova associazione, è ben presto emerso che anche in montagna esiste un buon numero di appassionati: “Per la conformazione del territorio – conclude Canovi – chi si dedica a queste attività lo fa per lo più trovandosi per la classica serata in casa con gli amici, ma abbiamo avuto riscontri da ragazzi di Villa Minozzo, Sologno, Castelnovo e altri paesi della montagna, ancor prima di quella che sarà la nostra presentazione ufficiale. Abbiamo anche attivato una collaborazione con i ragazzi della Alco di Castellarano, una realtà che è attiva da molti anni e fa moltissime iniziative in questo settore”.

Afferma l’assessore alla cultura e ai giovani, Emanuele Ferrari: “Questa iniziativa è un passo ulteriore verso la realizzazione della biblioteca come uno spazio aperto a più dimensioni. Un luogo dove trovano casa tutte le espressioni della vita. Il gioco da sempre è un tratto essenziale dell’uomo, della sua capacità di stringere legami e trovare un equilibrio tra reale e immaginario, giocare è una cosa seria ma nello stesso tempo divertente, uno strumento imprescindibile per crescere e rendere attiva la mente. Accogliamo con grande piacere e reciproco impegno la Gilda dei Bardi tra le realtà che collaborano con il nostro centro culturale, anche nella prospettiva del progetto di riqualificazione che stiamo portando avanti e che speriamo di concretizzare nel 2018”.

Per informazioni sull’evento del 18 novembre è possibile contattare la biblioteca al numero 0522 610204, mail biblioteca@comune.castelnovo-nemonti.re.it. Per le attività della Gilda dei Bardi anche successivamente alla giornata internazionale del gioco, l’associazione ha una pagina facebook (La Gilda dei Bardi), il sito gildabardi.blogspot.it, l’indirizzo mail gildadeibardi@gmail.com.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.




Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48