Tutti gli articoli di Cultura

grattacapo 1

Un proverbio tira l’altro (23): Int un “Ma” a gh’é tút quel ch’a n’ se sa. (Viappiani)

L’uso della ragione lo si collocava intorno ai sette anni. Da allora l’individuo diventava
compos sui (responsabile di sé stesso).

Continua la lettura...
Il sandalino rosa. Una bambina per non dimenticare
di Barbara Baroncini

“Il sandalino rosa. Una bambina per non dimenticare” un ebook pubblicato per il giorno della memoria

Barbara Baroncini vorrebbe raccogliere i fondi per farne un libro cartaceo da regalare alle scuole

dossetti

Per gli incontri “Diaconia della carità” si parla di Don Giuseppe Dossetti

Giovedì 29 gennaio p.v., ore 17,30, a Reggio Emilia, presso i Cappuccini

Il serpente Azzurro, dipinto di Elena Paola Gazzotti

Il salotto letterario / “Il serpente azzurro”: racconto di Elena Paola Gazzotti

Favola scritta e dipinta per i nipotini

Foto Jack & Joe - Tutto tranne che il liscio-Paolo Nori

Parte da Paolo Nori il 2015 del Bismantova

Recensione di Gabriele Agostinelli

treno fantasma

Il salotto letterario / La ferrovia di Ave Govi

La ferrovia Questa non è una storiella messa insieme con l’intento di vivacizzare una lettura, ma una cosa realmente accaduta, e se qualcuno, incuriosito, volesse prendersi la briga di saperne qualcosa di più, ebbene, tra gli adulti, specie nel paese […]

Vivere sotto minaccia
r-esistere tra il Dolo e l’Ozola

Vivere sotto minaccia r-esistere tra il Dolo e l’Ozola

Spettacolo ideato e diretto da Francesco Boni e Roberto Mercati. Un viaggio emozionale nella memoria, tra parole, canto, musica e disegno

1a

Sant’Antùni dal bublîn

Il 17 Gennaio era la festa delle stalle e degli animali da lavoro. Un modo per ringraziarli della fatica profusa lungo tutto l’anno.

Atelier

Tutte le domeniche fino al 29 marzo apre l’Atelier delle Acque a Ligonchio

Giornate dedicate alle “Poetiche trasformative dei fenomeni naturali”

luna piana sul monte

Il salotto letterario / La favola della luna di Ave Govi

La favola della luna C’era una volta un paese che ora non c’è più, in cui vi abitava un omino detto il “contafole.” Era un vecchietto arzillo che spesso d’inverno, imbacuccato nella mantella a ruota, bussava agli usci, sistemandosi presso […]

Powered by WordPress | Officina48