Iren e l'”aumento di distanza dal territorio”

Ma anche il nodo dell’eccessiva tariffa rifiuti per le imprese. Intervento di Robertino Ugolotti e Daniele Valentini della lista civica “Progetto per Castelnovo ne’ Monti”

Poiatica. Minacce per don Raimondo

Affollato l’incontro al Cavolaforum. Una singolare piega politica vorrebbe riaccompagnare la discarica alla riapertura. Ecco come. La giornalista Pignedoli: “Si dice bastasse allungare 50 euro e…”. Il rischio? Quello degli imprenditori deviati che non sanno più dove mettere i rifiuti pericolosi. L’intervento del giornalista di Avvenire e di Enzo Tosti, malato della Terra dei fuochi

La lettera: “Bini, quante incongruenze”

“Un balletto fatto di retromarce su Poiatica. Prima prende le distanze da don Zanelli, poi presenta due esposti”. “Perchè i dati epidemiologici non sono stati richiesti prima?”

Sorpresa: le tariffe Iren crescono, ma solo a Reggio

Tariffe salite del 10%. Alla faccia del bene comune. Iren auementa gli utili e sponsorizza eventi che nulla hanno a che fare con il tema rifiuti. Davvero non possiamo sperimentare altri modi? La denuncia di Robertino Ugolotti

Quando la latteria… porta il metano

La befana non porta il carbone ma… un altro combustibile. A Valestra al via il progetto per la metanizzazione. Tutto è partito dal caseificio che consuma l’equivalente di 200 appartamenti. Saranno servite le frazioni anche di Casteldaldo e Montelago

Discarica di Poiatica / Iren ritenuta responsabile davanti al tribunale per i fatti del 23 novembre 2014

“Un odore acre e intenso proveniente dalla discarica di Poiatica copriva tutta la vallata, costringendoci in casa a causa del tanfo. Preoccupati dalla situazione, alcuni componenti del nostro gruppo giungono all’ingresso della discarica…”. Scrivono dal comitato carpinetano “Fermare la discarica”

“Raccolta rifiuti: ma che servizio è? Così non va!”

La protesta di una lettrice: “Sono esasperata, nonostante le numerose telefonate a Iren e in Comune il problema non si risolve”. Accade in via don Borghi a Castelnovo ne’ Monti

“Iren, servizio di raccolta adeguato per il nostro comune?”

“Diversi  temi sono all’ordine del giorno della via politica amministrativa del nostro comune con questo inizio di nuovo anno”. Lo sostiene Robertino Ugolotti, capogruppo di “Progetto per Castelnovo ne’ Monti”. “Dall’ultimo Consiglio comunale che si è tenuto nel dicembre 2015 […]

“I rifiuti a Poiatica non li vuole più nessuno”

Carpineti, Commissione discarica affollatissima. Approvato un documento del Comitato che sarà fatto proprio dagli enti. Addio all’ipotesi rifiuti speciali, ma anche gli scarti della galleria del Bocco per rimodellare la discarica. Attacco di Bini a Iren: non mi fido, ridiano i soldi alla montagna

rifiuti poiatica

Poiatica: convocata la Commissione discarica a Carpineti

Il punto della situazione in Comune, dopo il preoccupante documento di Iren trapelato nei giorni scorsi. Appuntamento il 10 marzo in municipio

Aumentare del 50% Poiatica, per chiuderla. Il singolare progetto di Iren

Uno studio elaborato da T.En. di Reggio Emilia suggerisce di destinare 1 milione di metri cubi di speciali nella discarica che si dava per chiusa. AGGIORNAMENTO – La protesta del presidente dell’Unione dei comuni Enrico Bini, del sindaco di Carpineti Tiziano Borghi e di quello di Toano Vincenzo Volpi

Iren / “Il sindaco si è dimesso dalla Commissione legalità? Andiamocene anche come Comune e Unione dei comuni”

La lista consiliare “Progetto per Castelnovo ne’ Monti” capeggiata da Robertino Ugolotti rilancia dopo le dimissioni del sindaco dalla commissione legalità della cosiddetta “multiutility”

Quell’ingegnere di Iren che ha chiesto la riapertura di Poiatica. Diverse prese di posizione…

La denuncia del comitato per la chiusura della discarica: “Iren non molla l’osso e chiede più di 500mila tonnellate di speciali da portare a  Carpineti”. E dentro ci finirebbe di tutto

Proteggiamo i contatori dell’acqua dal gelo

Un invito da Iren, specie per seconde case o case non abitate con continuità

Ciano, lavori sull’acquedotto

Nella notte tra giovedì 12 e venerdì 13 novembre p.v.

“No agli appalti con i criteri del prezzo più basso”

Il sindaco di Castelnovo sugli appalti Iren per i rifiuti in via di assegnazione chiede un incontro per discutere i punti critici. In Regione l’interpellanza in merito di Tommaso Foti (Fdi-An)

Lavoro alle aziende dell’Appennino: “Siamo fiduciosi che da Iren qualcosa possa mutare in meglio”

Il sindaco di Castelnovo ne’ Monti interviene dopo la presa di posizione pubblica della Cna dell’altro giorno. Secondo Bini “Iren si sta dimostrando in questo ultimo periodo più attenta alle segnalazioni ed alle richieste che arrivano dal territorio”

Ciano, niente acqua la prossima notte

Iren acqua gas informa che nella notte tra martedì 5 maggio, domani, dalle ore 23, e mercoledì 6 maggio prossimo, fino alle ore 2, sarà effettuato un intervento di manutenzione sulla rete idrica al servizio del centro urbano di Ciano […]

In balia dei “colossi”

Robertino Ugolotti: “Abbiamo di fresco appreso che Enel non rifonderà chi ha subito danni dalla interrotta erogazione di luce durante l’ultima nevicata”

Enrico Bini ad Iren: “Abbassa le tasse”

Ieri mattina, all’assemblea annuale degli azionisti Iren che si è svolta a Reggio Emilia, ha partecipato ed è intervenuto anche il sindaco di Castelnovo ne’ Monti Enrico Bini, che ha voluto essere presente per porre alcune importanti questioni all’attenzione dei vertici della multiutility, ed in particolare del presidente Francesco Profumo. Oltre alle tasse sui rifiuti, anche la questione delle gare al massimo ribasso

I consumi d’acqua (e i costi) a Reggio Emilia

Nota di Iren

I sindaci incontrano il presidente di Iren, Profumo, ma i Comitati… “vigilano”

Foto e slogan (anche provocatori) per la presenza dei vertici della multitutility, all’incontro coi sindaci all’Unione dei comuni. Bini replica: “Noi rappresentiamo gente onesta”. Iren si impegna a investire nel “miniidroelettrico”, biomasse, illuminazione pubblica a risparmio energetico e progetti scolastici e culturali con gli istituti del territorio appenninico

“Davvero una multiutility da invidiare…”

“Iren: aumenti stratosferici della bolletta acqua – Depurazione liquidazione da nababbi ai manager – Qualità dell’informazione all’utenza ridicola e finale presa per i fondelli”. Questo “titola” un lettore che ci scrive. “Ad Iren l’Oscar dell’opacità delle informazioni e dell’aumento record tariffario del servizio”

Pubblicato, fatto

Quando le dichiarazioni pubbliche hanno l’effetto di far viaggiare le pratiche burocratiche più rapidamente

“Il latte versato”

“Le ultime vicende legate a Iren, partendo dal compenso di liquidazione per l’amministratore delegato fino alle tariffe messe a carico in questi mesi dei cittadini utenti, cui si aggiungono le incognite sui futuri costi del servizio, hanno prodotto nuove reazioni di generale insofferenza verso la ‘nostra’ multiutility, cioè l’Iren, che però nostra non è”. Interviene Robertino Ugolotti, capogruppo della lista civica “Progetto per Castelnovo ne’ Monti”, in merito al tema rilanciato dal sindaco Enrico Bini dopo l’ultima seduta consiliare di quattro giorni fa

“Iren? Abbiamo creato un mostro”

Ieri sera, nella sede del Consiglio comunale, il sindaco Enrico Bini ha usato la clava e senza giri di parole ha ipotizzato che, con l’andazzo attuale, si possa uscire dalla “multiutility”, una spa interregionale che sempre più viene sentita come lontana e poco attenta ai bisogni quotidiani dei territori di competenza. “Aumenti in vista? Ci dicano il perchè. Non intendo fare l’esattore per conto terzi”. “Noi piccoli comuni non contiamo nulla, le nostre quote sono insignificanti”

“Fermiamo il mostro”, chiede Il M5S di Castelnovo ne’ Monti

“A molti è sfuggito anche il fatto che gli stessi comuni sono soci di Iren chi con più chi con meno quote e che per meglio contrattare tariffe e servizi sarebbe forse opportuno svincolarsi in primis da legami societari con la stessa”, dice Massimiliano Genitoni

La storia da Agac – “un’azienda che svolgeva la propria funzione in termini di reale prossimità con il territorio provinciale” – all’odierna Iren

Il proprio pensiero in merito il sindaco di Casina Gianfranco Rinaldi lo affida alla stampa. Una “mutazione genetica”, quella di Agac – un consorzio che ha svolto un ruolo fondamentale per la metanizzazione della provincia e nella razionalizzazione del sistema idrico provinciale -, che non si più fermata

Caso De Sanctis: “Sindaci, su quanto sta accadendo in Iren siate giusti interpreti dei bisogni dei vostri cittadini”

Sulla maxi buonuscita all’amministratore di Iren, le Cisl delle cinque province decidono di scrivere a tutti i sindaci del comprensorio

Lavori sulla rete acquedottistica nella notte fra martedì 30 settembre e mercoledì 1 ottobre 2014.

Tutte le indicazioni. Servizio sospeso in alcune zone di La Vecchia, nel Centro di Vezzano Sul Crostolo a Sedrio e nella area sud di Puianello (Quattro Castella)

Powered by WordPress | Officina48