Castelnovo, la mostra “Nel corso del tempo”

Prosegue fino al prossimo 25 aprile l’apertura della mostra Nel corso del tempo, che presenta le opere di pittura della collezione del Comune di Castelnovo ne’ Monti.
Questa mostra è un appuntamento importante per Castelnovo perché registra la coincidenza tra l’inaugurazione delle nuove sale espositive, allestite a pianterreno di Palazzo Ducale, l’edificio storico fatto costruire da Francesco IV d’Este nei primi decenni dell’Ottocento, e la presentazione delle opere di pittura raccolte dal comune nell’arco di cinquant’anni, che vengono esposte al pubblico per la prima volta nel loro insieme.
Sono esposte in mostra 85 dipinti di oltre 50 autori diversi, che partono dalla raccolta dei premi-acquisto assegnati ai concorsi di pittura estemporanea organizzati dall’A.C.A. - l’associazione Amici castelnovesi dell’arte -, dal 1955 fino al 1969 (con l’appendice di due ulteriori esperienze nel 1971 e nel 1974). Questo patrimonio si estende poi alle opere acquisite in seguito ai lasciti effettuati da vari artisti a conclusione delle mostre personali tenute presso il Centro culturale polivalente a partire dal 1983, quando fu inaugurata la struttura, fino ai giorni nostri. Altre opere provengono poi da commissioni o da collaborazioni occasionali, altre ancora da una generosa donazione fatta da alcuni autori alla Residenza Sanitaria Assistenziale I Ronchi nel 1998, in occasione dell’inaugurazione della struttura comunale.
Sono esposti dipinti realizzati in periodi, con tecniche, soggetti e formati diversi: tra le opere provenienti dai premi A.C.A. figurano tele di notevole interesse di Gino Gandini, Claudio Spattini, Ermanno Vanni, Edoardo Devetta, Marco Gerra, Angelo Cagnone, Alberto Cavallari, Giuseppe Belotti, Giorgio Rinaldini, Rino Zapparoli, Bruno Rovesti e altri. E’ presente una nutrita rappresentanza di opere degli artisti “storici” di Castelnovo: Giorgio Benevelli, Romeo Magnani, Melchiorre Pietranera, Corrado Tagliati, Benito Vaniceli, Ugo Viappiani e Pietro Zanetti: tutti autori che hanno legato i personali itinerari di ricerca artistica alla terra d’origine con opere prevalentemente dedicate al paesaggio.
Vi sono poi dipinti di altri autori di Castelnovo, della montagna e della Provincia di Reggio, tra i quali segnaliamo: Celina Azzolini, Marisa Bottazzi Agnesini, Francesco Caloia, Gianni Carino, Alessandro Colombari, Lucia Lusoli, Roberto Mercati, Anna Paglia, Anselmo Razzoli, Francesco Kekko Regnani, Antonio Rizzo, Elide Scaruffi, Giorgio Stanescu, Corrado Tamburini, Elio Valenti.
Due storie a parte sono quelle collegate ai lasciti di Ermanno Bereti e Nani Tedeschi, due autori reggiani con un segno pittorico particolare e inconfondibile.

Infine, alcune opere sono state acquisite con i premi-acquisto assegnati ai vincitori dei concorsi di pittura estemporanea organizzati in diversi anni dal circolo artistico Val d’Enza, tra i quali sono da segnalare in particolare le tele di Guerrino Berdeggia, Fausto Govoni e Luciano Filippi.
A corredo della mostra è stato pubblicato un catalogo di 132 pagine, nel quale sono riprodotte a colori tutte le opere presentate, in vendita al prezzo simbolico di € 10,00.
E’ da ricordare infine il fatto che la mostra (che fa parte del programma della rassegna di manifestazioni Pasqua ne' Monti e dintorni), è stata organizzata con il contributo di numerose ditte che hanno ritenuto con la loro sponsorizzazione dare un fattivo sostegno alle scelte culturali dell’amministrazione comunale.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48