Home Cronaca Castelnovo, il bus navetta toccherà Frascaro e Terrasanta

Castelnovo, il bus navetta toccherà Frascaro e Terrasanta

1
0

Il bus navetta è stato oggetto di una comunicazione del sindaco, ieri sera al Consiglio, in inizio di seduta.
“Non abbiamo registrato, in verità, grandi numeri nell’utenza di questa estate, così come non è stato raggiunto alcun apprezzabile obiettivo in tema di riduzione dell’uso delle auto private”, è stata l’ammissione. “Comunque – ha soggiunto - abbiamo intenzione di istituire prossimamente un servizio regolare che servirà ad alcune categorie di cittadini, come anziani, casalinghe, pensionati. Funzionerà dal lunedì al sabato, in una fascia mattutina grosso modo individuabile tra le 9-9,30 e le 11,30 circa. Ma su questo ragioneremo per far sì che l’utilità possa essere massima”.
Il servizio di trasporto pubblico è presente in provincia, escluso il capoluogo Reggio Emilia, in altri tre comuni: S. Ilario, Rubiera e Guastalla, dove prende il nome di “urbanino”. I primi due sono centri situati sulla via Emilia e quindi i motivi della sua istituzione vanno ricercati nella comodità di accesso diretto alla città. Per Guastalla il discorso è più legato alle sue tradizioni di centro attrattivo forte della bassa, ex sede di vescovado e sottoprefettura; una funzione assimilabile, fatta qualche proporzione, a quella che ricopre Castelnovo nell’area montana. Anche questo è, vuole dire Marconi, un argomento giustificativo della determinazione dell’Amministrazione a fare domanda in tal senso. E a rinforzo il primo cittadino annuncia: “Al lunedì il servizio toccherà anche due frazioni, non toccate ora da alcun trasporto di Act o Til: Frascaro e Terrasanta”.

Articolo precedenteLa lettera di “Vogliamo la luna”
Articolo successivoEnìa mette nuovamente in guardia dalle truffe

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.