Home Cronaca Solidarietà / Cavola, “Artigianato per la vita” il 6 e 13 novembre

Solidarietà / Cavola, “Artigianato per la vita” il 6 e 13 novembre

0
0

Pubblichiamo un resoconto sui progetti di solidarietà attivati in Tanzania da un gruppo di volontari della nostra montagna.

* * *

La mostra, organizzata da CRAFT for LIFE, nasce dal lavoro di un gruppo di volontari di Cavola e Bologna, amanti dell’Africa e motivati ad aiutare chi in quei paesi si dà da fare per le persone che ci vivono.
Grazie al lavoro volontario di tutti, la mostra è arrivata alla sua quarta edizione e avrà luogo le domeniche 6 e 13 novembre 2005, nell’ambito della tradizionale Festa del Tartufo di Cavola (RE).
L’Associazione Craft for Life nasce dalla passione di Claudio Capedri, presidente dell’Associazione, per l’Africa e la sua gente; dalla sua lunga esperienza di viaggiatore volontario in Tanzania, che in tanti anni, ha aiutato, come poteva, tutti quelli che hanno avuto bisogno.

Un'intensa attività sul territorio reggiano gli ha consentito di trovare fondi e sponsor per promuovere attività finalizzate al miglioramento delle condizioni di vita delle persone che aveva incontrato, ad esempio installando impianti fotovoltaici nelle missioni per produrre energia.
L’associazione CRAFT for LIFE / Artigianato per la vita, passo dopo passo, ha inoltre cercato di promuovere progetti che non si limitassero ad un mero sostegno alla sopravvivenza quotidiana, ma aiutassero le comunità bisognose ad avere un’attività lavorativa che potesse assicurare loro un piccolo reddito nel tempo. Con questo spirito e questa finalità sono nati i progetti sostenuti dall’associazione.

La mostra, ormai giunta alla sua quarta edizione, si colloca all’interno della Festa del Tartufo di Cavola (RE) e offre una scelta di oggetti di artigianato tipico della Tanzania, soprattutto oggetti in legno, tessuti, monili, ecc ... E’ importante sottolineare che gli oggetti vengono acquistati direttamente dall’Associazione da una cooperativa di donne che coordinano il lavoro di circa 50 artigiani locali; questo a conferma dello spirito di creare localmente lavoro e reddito.
Inoltre il ricavato della vendita degli oggetti viene utilizzato interamente per sostenere progetti ed iniziative di cooperazione con i paesi bisognosi.
Attualmente la priorità dell’associazione è costituita dal progetto ASALI for LIFE (Miele per la vita) da realizzare a ILAMBA (Tanzania).

Il progetto prevede la realizzazione di un impianto di apicoltura presso il centro di formazione giovanile STELLA del MATTINO (Nyota ya ashubuy) creato e gestito dalle Suore Missionarie della Consolata a Ilamba (Tanzania).
Il centro Stella del Mattino accoglie e fornisce a 120 ragazzi l’opportunità dell’istruzione secondaria, altrimenti inaccessibile per le loro condizioni economiche, ed inoltre la possibilità di intravvedere un futuro più degno, per moltissimi di loro impensabile. La produzione di miele, oltre che a rappresentare un importante elemento nell’alimentazione quotidiana dei ragazzi del centro e delle comunità limitrofe, potrà diventare, in seguito, una piccola fonte di reddito per l’autosostentamento del centro stesso.

Ad oggi, grazie al ricavato della mostra di Cavola e grazie al supporto finanziario della Provincia di Reggio Emilia e del Comune di Toano, le varie attività del progetto cominciano a dare i primi frutti: dopo aver realizzato una prima visita di verifica delle condizioni per la produzione del miele, dopo aver istruito la falegnameria locale per la costruzione di un primo gruppo di arnie razionali, e dopo aver organizzato un piccolo corso di formazione proprio presso il Centro Stella del mattino, è con orgoglio che Craft for Life può comunicare a tutti quelli che hanno contribuito a rendere fattibile questo progetto, che nel corso di questo mese è stato raccolto il primo MIELE di eucalipto.

La produzione è stata veramente piccola, ma il risultato estremamente importante, poiché le persone della comunità che hanno fatto questo percorso hanno ben compreso che il progetto permette loro di apprendere una nuova professione e di integrare il reddito familiare. Le donne in particolare si sono dimostrate entusiaste, intravvedono la possibilità di lavorare insieme, sia nella produzione dei telai da inserire nelle arnie, sia nella produzione e commercializzazione del miele e dei suoi derivati.

In questo momento presso il Centro Stella del Mattino stanno procedendo nella costruzione del “parco arnie razionali”.
Sappiamo che il cammino è ancora lungo, ma speriamo di avere al più presto una prima produzione consistente.
Il Progetto Asali for Life è stato selezionato per ricevere il finanziamento che la provincia di Reggio Emilia e la regione Emilia-Romagna attribuiscono alle associazioni di volontariato per i progetti più meritevoli.

L’Associazione Craft for Life ha contemporaneamente dato il suo appoggio ad altre iniziative di cooperazione:
- con gli alunni e le insegnanti della scuola elementare di Cavola, sono stati raccolti fondi per la scuola materna di Ilamba ed è stato promosso un gemellaggio tra le due scuole;
- con Faraja House (www.faraja.org) di Padre Franco Sordella (Missionario della Consolata) che gestisce un centro di accoglienza per ragazzi di strada a Iringa;
- con la Banca di Credito Cooperativo di Cavola e Sassuolo per progetti di microcredito in America Latina.
E poiché, secondo Sant’Agostino, “In ogni situazione umana, nulla ci è amico senza una persona amica (Ep. 130, 4)” noi continuiamo a cercare amici di Craft for Life per continuare a sostenere chi ne ha veramente bisogno.

(Claudio Capedri, presidente)

Articolo precedenteReggio e Correggio, mostre fotografiche aperte fino ai primi di gennaio
Articolo successivoRASSEGNA STAMPA WEB / Martedì 1 novembre 2005. L’Appennino reggiano sugli organi di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.