Home Cronaca Toano, si rievoca la battaglia di Ca’ Marastoni

Toano, si rievoca la battaglia di Ca’ Marastoni

3
0

“Domenica celebreremo il sessantunesimo anniversario della battaglia di Ca’ Marastoni, un tragico avvenimento che ancora oggi suscita una grande emozione popolare”: Michele Lombardi, sindaco di Toano, sottolinea così il significato profondo di una commemorazione che ogni anno, a fianco dell’amministrazione comunale, vede impegnate le associazioni partigiane Alpi e Anpi e le scuole medie toanesi.
“Lo scontro tra brigate partigiane e truppe naziste, uno degli ultimi in montagna prima della Liberazione - spiega Alessandro Cappucci, consigliere delegato alle attività culturali – avvenne il 1° aprile 1945, giorno di Pasqua. Nell’occasione caddero sette partigiani, ma i soldati tedeschi furono respinti”.
Alle 9, a Cerrè Marabino, sarà deposta una corona presso il cippo dedicato a Valentina Guidetti, giovane staffetta “intercettata nella notte – racconta Renzo Martinelli, storico locale – mentre cercava di ristabilire i collegamenti tra i reparti partigiani e uccisa in modo barbaro”.
Ci sarà poi una commemorazione a cura degli studenti della scuole medie di Toano, che si ripeterà a Ca’ Marastoni, dove, a partire dalle 10, si snoderà un corteo con la deposizione di una corona di alloro presso la cappella-sacrario.
“Oltre a Valentina Guidetti, premiata con la medaglia d’argento al valore – rileva poi il sindaco Lombardi – persero la vita durante il combattimento il capitano della 284.a Brigata ‘Fiamme verdi’, William Manfredi (medaglia d’argento al valore militare), e i partigiani Vito Caluzzi (medaglia di bronzo), Ariante Mareggini, Meuccio Casotti (medaglia di bronzo), Ennio Filippi (medaglia di bronzo) e Valentino Lanzi. Il loro sacrificio contribuì però a determinare le sorti della battaglia: sulla cima del Monte della Castagna i nazisti furono infatti costretti alla ritirata”.
Il programma “prevede infine – conclude il consigliere Cappucci - la celebrazione della messa, il saluto del sindaco e l’intervento del presidente della Provincia, Sonia Masini. Parteciperà il corpo bandistico di Cavola”.

Articolo precedenteTeatro Bismantova, il 2 aprile c’è l’operetta
Articolo successivoLigonchio: “Il presidente del seggio non può essere il segretario locale dei Ds!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.