Viaggiatori o turisti?

Quando ci si iscrive ad un forum o ad una chat può capitare di dover rispondere a quelle terribili domande in cui bisogna scegliere tra due alternative secche e che, a secondo della risposta, dovrebbero incasellarci infallibilmente in qualche categoria ben definita (definita da chi non si è mai capito in realtà); insomma, degli autentici aut-aut, come se il mondo si presentasse sempre in bianco e nero. Senza pensarci troppo voi cosa scegliete: rigatoni al forno o sushi? Discoteca o teatro? Mac o Pc? Tra tutte queste intelligenti domande può capitare anche questa: villaggio turistico o Inter Rail? Certamente questa è una di quelle che, a mio avviso, meglio di ogni altra potrebbe fornire qualche indicazione utile per distinguere uno spirito libero e avventuroso da quello che è solo curioso di sapere se l'albergo avrà l'aria condizionata o meno.
Da molti anni opera in Italia ed in tutto il modo una associazione che, senza scopo di lucro, si prefigge di fare incontrare viaggiatori e culture in uno spirito di autentica ricerca e comprensione e non semplicemente come turisti che nel corso di pochi giorni vogliono visitare - o meglio fotografare - ogni cosa in un tour massacrante che talvolta rasenta l'assurdo.
"Ti sei fatto la Francia? Io ci sono andata l'estate scorsa!".
"No, io ho deciso che quest'anno mi farò il Marocco!". Questa è una delle possibili, deliranti, conversazioni che si possono carpire tra turisti.
Servas è il nome dell'associazione in questione e se pensate di avere spirito di avventura forse potrebbe fare per voi. Pare che sia un modo anche abbastanza economico di viaggiare; si viene ospitati in famiglie che offrono spontaneamente il loro alloggio. Talvolta, nei paesi più poveri, la disponibilità di certe famiglie ad accogliere ospiti è un modo, da parte di queste famiglie, di entrare in contatto con culture che non potranno conoscere altrimenti, non avendo la possibilità di viaggiare. Ma Servas non serve solamente per partire ma anche per accogliere. Mai pensato di ospitare un viaggiatore straniero nella vostra casa? Potrebbe essere un'esperienza ricca di stimoli.
In ogni caso, una cosa importante che estraggo direttamente dal sito è questa:
"Servas NON E' una organizzazione "turistica", o di viaggi a sbafo. Viaggiare o ospitare Servas e' quasi sempre una attivita' impegnativa, anche se spesso puo' essere una esperienza serena, rilassante e gioiosa."
Per tutte le altre informazioni visitate il sito e buon viaggio. Come viaggiatori e non come turisti!
Sito web: www.servas.it

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48