“Lo straordinario fenomeno di solidarietà che è il disegno europeo”

Il 10 maggio scorso, presso la facoltà di Scienze della Comunicazione di Reggio Emilia, alla Conferenza "L’Europa dei giovani. Spazi e strategie" nell’ambito del progetto “L’Europa per il territorio”, era presente anche Roberto Santaniello, direttore della rappresentanza a Milano della Commissione Europea. Avendo avuto già il piacere di conoscerlo e dialogare in modo molto istruttivo con lui in un incontro a Castelnuovo ne' Monti organizzato lo scorso autunno dalla nostra redazione, ne abbiamo approfittato per registrare al volo una breve intervista, subito dopo l'incontro.

Ricordiamo che proprio la serata in cui l'abbiamo avuto ospite nel nostro paese si era trasformata in uno scambio dialogico di opinioni, precorrendo esattamente quanto previsto dal nuovo "piano D" introdotto quest'anno nelle prassi comunitarie: sperimentato per la prima volta a Castelnuovo, abbiamo scoperto che questo modo dialogico di procedere è stato portato avanti, mostrando i primi risultati in termini di maggiore partecipazione.

Essendo, poi, i tempi dell'intervista quelli appena successivi alle elezioni politiche, non abbiamo resistito alla tentazione di avanzare qualche domanda definita senza esitazione da Santaniello "polically uncorrect", concedendoci comunque risposte tutt'altro che eludenti le nostre domande. Si è parlato, quindi, della fuga dei parlamentari europei per la candidatura alle politiche italiane e del possibile rilancio dell'azione italiana in ambito europeo con un presidente del consiglio appena sceso dal seggio più alto della Commissione Europea. Inoltre abbiamo cercato di indurre qualche riflessione anche sull'età della classe dirigente italiana, molto più elevata di quella degli altri Paesi europei.

Infine, tornando alle attuali problematiche comunitarie, non poteva mancare un accenno al ruolo della Gran Bretagna, il cui malcelato antieuropeismo in realtà non deve distogliere l'attenzione dall'aspettativa di quanto può dare e ricevere dalla Comunità Europea; e a proposito delle disparità economiche tra i Paesi membri e i nuovi candidati, non bisogna dimenticare che il "disegno europeo è stato uno straordinario fenomeno di solidarietà e attraverso questa solidarietà, senza cadere nella tentazione del protezionismo, si può uscire tutti insieme dalle crisi e trovare la soluzione migliore per rispondere".

E' possibile scaricare l'intervista completa in formato mp3 (7'40'' – 3,5 MB)
santaniello100506.mp3
(l'intervista sarà prossimamente trasmessa anche su Radionova, la data sarà comunicata su questo stesso sito).

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48