Home Economia La Cia e l'”Orientamento comunitario in materia di coesione”

La Cia e l'”Orientamento comunitario in materia di coesione”

12
0

Il direttivo Cia - Confederazione italiana agricoltori dell’Appennino reggiano esprime soddisfazione valutando il documento dell'Unione europea su "Orientamento comunitario in materia di coesione".

Questo perchè - come spiega l'associazione in una nota - "una buona governance ed un costante partenariato sono importanti per affrontare con successo l’aspetto della dimensione territoriale".

Tale decisione del Consiglio dell’Unione europea è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Ue n. 291 del 21 ottobre 2006 e raccomanda particolare attenzione a “problemi e opportunità” delle zone interne di montagna, zone difficilmente raggiungibili e scarsamente popolate.

Dice ancora la Cia: "La politica di coesione, diversamente dalle politiche settoriali, consiste nella sua capacità di adeguarsi alle particolari esigenze e caratteristiche delle specifiche sfide e opportunità dei contesti territoriali. Perché nel contesto della politica di coesione, la geografia è un fattore importante. Per questo nell'elaborazione dei programmi lo Stato e le regioni devono rivolgere un’attenzione particolare a circostanze territoriali specifiche, come quelle delle zone montuose. Promuovendo meccanismi di attuazione che aiutino a garantire un trattamento equo per tutti i territori a seconda delle capacità, intese come fattore di competitività".

Concludendo: "La prerogativa su base comunitaria consente anche di rafforzare la richiesta della Cia per un adeguamento del Fondo nazionale per la montagna, dimezzato dal 2003 e man mano ridotto negli anni a seguire, recuperando l’indicazione del Consiglio europeo che anche la montagna possa contribuire al conseguimento degli obiettivi in agenda per la crescita e l’occupazione".