Castelnovo / “Amianto, stiamo lavorando”

In merito all’interpellanza presentata dalla Lista Civica sul tema dell’amianto, interviene con alcune considerazioni il sindaco di Castelnovo ne' Monti Gian Luca Marconi: “Ritengo il documento presentato dalla Civica costruttivo e corrispondente al ruolo di controllo e stimolo di una minoranza attiva. All’interpellanza del consigliere Ugolotti risponderemo dettagliatamente in Consiglio comunale, ma voglio nel frattempo confermare lo stanziamento previsto ed approvato nel bilancio 2007 per incentivare l’eliminazione dell’amianto. Il regolamento per accedere agli incentivi è stato approvato in questi giorni.

Sul censimento delle coperture contenenti amianto siamo effettivamente in ritardo, ma confermo l’impegno per realizzarlo al più presto. Relativamente in particolare alla frazione di Costa de’ Grassi, è stata emessa una seconda ordinanza per la bonifica e lo smaltimento di una copertura in amianto. Colgo però l’occasione per sottolineare come sia indispensabile la partecipazione dei cittadini, che devono ottemperare l’ordinanza: in questo ambito però, la mancata ottemperanza comporta da parte nostra la segnalazione alla Procura, e purtroppo l’unica conseguenza prevista è una ammenda di poche centinaia di euro.

Il passaggio successivo previsto dalla normativa sarebbe la bonifica a spese dell’amministrazione, con il recupero dei soldi necessari da affidare poi ad una azione legale. Questa ultima procedura avrebbe tempi lunghissimi, anche perché entrare ad operare in aree private richiede una serie di permessi della Procura stessa, un iter che con il carico di lavoro ed i tempi della Giustizia nel nostro Paese avrebbe una durata difficilmente prevedibile.

Confermando comunque il nostro massimo impegno sul tema, come dimostrano anche interventi quali la bonifica dei capannoni “ex Rabotti” nell’area del Centro Fiera e delll’ecomostro di Calcinara, assicuro alla Lista Civica che monitoreremo con il nostro Ufficio Tecnico le situazioni oggetto di ordinanza, per arrivare a soluzioni rapide auspicando la collaborazione dei cittadini”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Promesse e memorie
    Il sindaco eviti di promettere soluzioni rapide. Alla San Marco di Felina Amata la questione si trascina da sei anni ed è lontana dall’essere risolta. A meno che, come ha già avuto modo di dire, il centro abbia regole diverse dalla periferia. Faccio notare che anche la minoranza ha la memoria corta: nella sua interpellanza sull’amianto non ha nemmeno citato il “caso” San Marco.

    (Cleonice Pignedoli)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48