Lavoratori precari dal futuro, da Ligonchio alla Settimana europea della fotografia

(LIGONCHIO) - E bravo Silvano. Lo scrittore ligonchiese che nel tempo libero si diletta a lavorare allo sbarramento sull'Ozola, presenta la sua ultima opera "Lavoratori precari dal futuro" alla Settimana europea della fotografia. Appuntamento il 3 maggio alle 20.30 allo Spazio Gerra, quando interverranno Silvano Scaruffi, Michele Venturi, Giuseppe Caliceti con letture di Laura Magnani.

A cosa risponde il suo libro? A domande quali quanto è incerto il posto di lavoro di un guardiano dello zoo di Marte? Quanto sono spossanti sei mesi trascorsi su un asteroide da un ex militare?

In “Lavoratori precari dal futuro” (edito dall’Assessorato Cultura nella collana Baobab / Narrativa) il nostro propone quattro originali racconti sulla precarietà del lavoro, ambientati in un prossimo futuro dai risvolti attuali ed inquietanti. Una copia del libro, corredato da scatti fotografici di Michele Venturi che raccontano i fili conduttori che legano la fantascienza all’Appennino reggiano, sarà data in omaggio ai partecipanti della serata.

Si potrà anche vedere il cortometraggio “Come nacque e morì il write Club” di Silvano Scaruffi e Massimo Zanicchi. Regia di Lorenzo Catini.

Info:
Spazio Gerra - Giardino
piazza XXV aprile 2, Reggio Emilia
tel. 0522 451152 e 0522 456249

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48