L’arte di una vita di Ermanno Beretti in mostra a Castelnovo ne’ Monti

La mostra Il gioco della pittura e i viaggi della mente, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Castelnovo ne’ Monti nell’ambito delle iniziative della rassegna Estate ne’ Monti e allestita a Castelnovo ne’ Monti dal 18 luglio al 27 settembre 2009, presenta una selezione di opere che attraversano circa vent’anni della vita e dell’itinerario artistico del pittore reggiano Ermanno Beretti.
Nella sala mostre di Palazzo Ducale e nel foyer del Teatro Bismantova vengono presentati una trentina di dipinti di medio-grandi dimensioni e alcune installazioni nelle quali la pittura giocosa e gioiosa di Beretti si esprime attraverso la tecnica del pastello a olio tirato su grandi superfici di carta paglia in cui il suo stile inconfondibile, intriso di un humour dissacrante, rappresenta situazioni improbabili e spiazzanti associate ad acrobazie linguistiche, giochi di parole, calembour, equivoci e ribaltamenti di senso.

I riferimenti prevalenti vanno al mondo e ai ricordi dell’infanzia, tempo e luogo di un’innocenza che Beretti ricerca e richiama: dipinge vecchi giocattoli meccanici di latta e li dilata su grandi formati fino a ricreare quasi un immaginario pop dedicato al tema del viaggio e della velocità.

Per contrasto, Beretti rappresenta poi dei vecchi scassati camioncini ispirati a modelli costruiti dei primi decenni del secolo scorso, che suggeriscono invece un’idea di lentezza e sembrano negare l’idea stessa di velocità.
Protagonista di una intensa serie di opere è anche il piccolo biplano del “Barone rosso”, autore di imprese stravaganti e surreali, che volteggia in un cielo costellato di nuvole leggere. E nuvole “addomesticate” sono anche quelle di tre grandi pastelli che evocano la pittura metafisica di De Chirico e ancora rimandano al mondo del gioco infantile.

Completa questo percorso retrospettivo una serie di acquerelli che evocano atmosfere ludiche e sottilmente ironiche: alcuni hanno come protagonista un dromedario trasformista, altri sono dedicati al tema della sessualità femminile, altri al tema della pioggia. Alcuni acquerelli sono leggibili quasi come dei racconti, come delle chiavi di lettura che introducono all’universo mentale di Beretti: ma sempre sono attraversati da una sottile ironia in cui il gioco di parole, il calembour linguistico, i doppi sensi la fanno da padrone, in una divertita (e divertente) sarabanda di situazioni spiazzanti e irriverenti che diffondono allegria e buonumore.

La mostra Il gioco della pittura e i viaggi della mente si inaugura a Castelnovo ne’ Monti, in Palazzo Ducale, via Roma 12/B, sabato 18 luglio alle ore 18, alla presenza dell’autore.

La mostra resterà poi aperta tutti i giorni dalle 16 alle 19 fino al 31 agosto (con la sola eccezione del giorno di Ferragosto in cui rimarrà chiusa). Nei venerdì di Frescaspesa, dal 24 luglio al 21 agosto, anche dalle 21 alle 23. Nel mese di settembre (fino al 27, nei giorni in cui si terrà la tradizionale Fiera di San Michele), sarà aperta solo nei fine settimana, il sabato e la domenica, sempre dalle 16 alle 19.

Presso il foyer del Teatro Bismantova la mostra sarà visitabile nei giorni di spettacolo e di apertura della struttura.

* * *

Ermanno Beretti è nato a Vetto (Reggio Emilia) nel 1953 e si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Brera. Del 1978 sono i primi interventi pittorici e dell’anno successivo la produzione artistica vera e propria, che ha trovato espressione in numerose mostre personali e collettive. Insegna disegno e storia dell’arte nelle scuole medie. Vive in campagna a Pianezzo, nel comune di Carpineti (Reggio Emilia).

* * *

Mostra e catalogo a cura di Paolo Ielli

Catalogo
Cofanetto con 21 cartoline e un libretto di 24 pagine edito dal Comune di Castelnovo ne’ Monti

Sede della mostra
Palazzo Ducale, via Roma, 12/B - Castelnovo ne’ Monti (Reggio Emilia)

Foyer del Teatro Bismantova, via Roma 75 - Castelnovo ne’ Monti

Periodo dal 18 luglio al 27 settembre 2009

Inaugurazione
sabato 18 luglio 2009 – ore 18

Orari
Palazzo Ducale: dal 18 luglio al 30 agosto: tutti i giorni, ore 16 -19. Nei venerdì di Frescaspesa: anche 21-23. Ferragosto: chiuso.

Dal 31 agosto al 27 settembre: sabato e domenica, ore 16 – 19.

Teatro Bismantova: negli orari di apertura della struttura

L’ingresso è gratuito.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48