Agricoltore innovatore? Il Ministero ti premia

Ciò è reso possibile grazie all’istituzione di un Fondo per lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile in agricoltura che ha una disponibilità finanziaria di 10 milioni di euro all’anno, per il quinquennio 2007/2011. La linea di finanziamento è la “Misura 2 – Premiare la nuova impresa giovanile”, con la quale si intende far emergere le storie di successo e i modelli di impresa replicabili su tutto il territorio nazionale, attraverso l’istituzione di un premio alle migliori esperienze di start up in agricoltura. A tal fine il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali intende selezionare imprese condotte da giovani agricoltori che si siano distinte per il carattere innovativo dell’esperienza imprenditoriale, a cui sarà attribuito un premio che consisterà in un contributo per la partecipazione del giovane imprenditore (o di un proprio collaboratore) a forum per lo scambio di conoscenze tra imprese, a concorsi, mostre e fiere pertinenti all’attività imprenditoriale del richiedente.

I premi assegnati sotto forma di contributo, avranno un valore massimo di € 40.000,00. L’importo totale delle risorse disponibili per i premi è pari ad € 400.000,00.

Possono presentare domanda di ammissione al premio i titolari di aziende agricole che operano sul territorio italiano, in possesso dei seguenti requisiti:
• Qualifica di imprenditore agricolo o coltivatore diretto;
• Età inferiore ai quarant’anni al momento della presentazione della domanda;
• Aver effettuato/utilizzato, nell’ambito della propria azienda, interventi/tecnologie innovativi che evidenzino la creatività e l’originalità dell’idea di impresa nonché i positivi risultati economici conseguiti.
Saranno giudicate ammissibili a contributo le spese (entro il limite massimo di € 40.000,00) per:
1. iscrizione a forum, concorsi, mostre e fiere;
2. viaggi (in relazione alla partecipazione dell’imprenditore o di un suo collaboratore alle iniziative di cui al punto precedente);
3. eventuali pubblicazioni realizzate dall’imprenditore in relazione alla sua partecipazione alle iniziative di cui ai punti precedenti;
4. affitto di stand, in occasione di concorsi, mostre e fiere.
Le attività oggetto del contributo dovranno essere svolte entro tre anni dalla data di comunicazione di ammissione al contributo.
La domanda di concorso al premio dovrà pervenire entro le ore 12.00 del 15 Ottobre 2009 al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Direzione Generale dello sviluppo rurale delle infrastrutture e dei servizi.

Fonte: Europe Direct - Carrefour Europeo Emilia

* * *

Approfondisci: www.politicheagricole.it

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Giovani ! Fatevi avanti
    Percorrendo i sentieri dei boschi dell’Appennino Reggiano mi sono imbattuto in miriadi di buone castagne che se quantificate assommerebbero a tonnellate di ottimo frutto da trasformare o selezionare ed immettere in commercio. Cari giovani non state ad aspettare il posto fisso; prendete esempio dai vostri nonni, utilizzate questi frutti che sono come manna che cade dal cielo senza alcuna fatica. Unitevi in coperativa, raccogliete queste benedette castagne,aprite dei laboratori di lavorazione, trasfomatele e vedrete che i guadagni ci saranno. Non state a barare, specialmente voi che fate parte delle Proloco, che utilizzate le castagne provenienti dalla Garfagnana per fare la Sagra delle castagne. Iniziate a raccogliere le vostre castagne e vedrete che la soddisfazione sarà doppia se offrirete al turista il vostro vero prodotto. I vecchi montanari hanno sfamato intere generazioni col prezioso frutto.

    (Tozzi)

    Rispondi
  2. Partendo dalla castagna
    Cominciamo a valorizzare i nostri prodotti, rendiamo belli i borghi, liberiamoli dalle storture architettoniche malvage degli anni settanta. Avremo un Appennino da favola ed introiti. Cominciamo a capire il vero valore di quello che rimane, diamoci da fare per il bene comune.

    (Paolo Maria Ruffini)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48