Alternative / Per inquinare meno e risparmiare di più

PLASTICA

Prima di tutto sediamoci e parliamo con calma. Qualche notizia fa avevo parlato del Mater-Bi, fidandomi del noto Piero Angela. Si tratta di una plastica formata da prodotti di origine naturale che tende a degradarsi nell'ambiente. Mi aveva risposto nel commento un tale che affermava determinate cose riguardo l'estrusione. Ora io non parlo forbito e non ci avevo capito un'Acca.

Ora il ragionamento rifatto sarebbe: siamo sicuri che per produrlo non si inquini più di quello che il suddetto rilascia nell'ambiente?. La domanda la rigiro ai produttori visto che al giorno d'oggi il materiale è stato scelto e si usa quotidianamente. Il vecchio articolo lo trovate a fondo pagina.

Il seguente articolo vuole ripercorrere il tema dell'ecologia, nonché dell'economia domestica nel senso di portare la gente ad attuare piccoli accorgimenti, che vedo già attuati, tra l'altro in Casa della Carità, a Cagnola, i cui medesimi accorgimenti portano a risparmiare e ad inquinare meno.

ACQUA

Le maggiori pubblicità che si vedono in televisione ora sono quelle dell'acqua e delle automobili. Dovete sapere che è più sana l'acqua del rubinetto. Solo Famiglia Cristiana era uscita con un articolo sull'argomento, ma in seguito le case produttrici di acqua avevano minacciato di ritirare la pubblicità. Diciamo che imbroccando l'acqua del rubinetto si risparmiano fino a 13,40 Euro a persona in un mese. Come avrete già capito, non tratteremo il risparmio ambientale, ma solo quello del portafoglio.

Già accennato, ora si può fare anche a Castelnovo, speriamo che i prezzi siano convenienti, acquistando detersivo alla spina invece che comprandolo in bottiglia si risparmiano circa 64 Euro in un mese per una famiglia media italiana. Nella Casa stiamo tenendo da parte le vecchie taniche dei detersivi, per poterle usare.

ELETTRICITA'

Acquistando quattro batterie ricaricabili, con caricabatterie si spendono 25 Euro, invece acquistandone 500 normali si spendono 1750 Euro. Fatevi i conti. Quando sento i politici a Copenhagen penso che meriterebbero davvero i sassi in testa, ma non da degli imbecilli, direttamente dal cielo. O forse sono i tempi che ci stanno montando da questo punto di vista? Mah...
Ogni 25 Euro, ne risparmiate 1725. Da provare.

Ultimo punto, molto importante, quello delle lampadine a risparmio energetico. Allora comprando lampadine a risparmio energetico si risparmia di più e le medesime sono più durature. Il calcolo, che come tutti gli altri, ricordiamo, è stato fatto dal "Granello di Senapa", nella guida "Ridisognare lo Stile" porta ad affermare che si risparmiano, contando 10 lampadine circa 1000 Euro ogni quattro anni.

Conclusioni non troppo affrettate. Ricordiamo il caso aperto del Mater-Bi, al cui postillatore chiederemmo gentilmente qualche precisazione in attesa di qualche ricerca del suddetto mn. Fine.

Il Mater Bi la plastica del futuro

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48