Chiari di Luna 2010: 15 concerti tra luglio e agosto in luoghi belli e poco noti dell’Appennino reggiano

Da ormai 22 anni, ogni estate, le notti dell’appennino reggiano, spesso in luoghi nascosti e poco conosciuti, si riempiono di musica e di gente grazie alla rassegna di concerti Al Chiaro di Luna che la Comunità Montana, l’Istituto Musicale Merulo ed i comuni continuano ad organizzare con la disponibilità e la collaborazione convinta di tanti privati che mettono a disposizione le loro proprietà e, spesso, provvedono anche a ristorare, con grande generosità, il pubblico al termine del concerto.

In questa estate 2010 i concerti previsti sono 15 in 11 comuni montani da Viano a Ligonchio e da Collagna a Baiso.

L’assessore alla cultura della Comunità montana e sindaco di Ligonchio Giorgio Pregheffi e Matteo Malagoli dell’Istituto Merulo hanno presentato questa rassegna stamane (venerdì 25/6) in Provincia. L’assessore Pregheffi ha puntato sulla qualità artistica della rassegna che è ormai riconosciuta e che nel tempo si è accresciuta, oltre che sulle locations particolari ed anche nuove come l’aia di Ca’ Vecchia di Cinquecerri in cui, ha ricordato anche con un pizzico di commozione: “Ho passato molta parte della mia infanzia” (questo Concerto a fiato del gruppo L’Usignolo è previsto per il 9 agosto).

Anche Matteo Malagoli ha dei ricordi personali legati alla rassegna in quanto vent’anni fa, fresco di diploma, si esibiva per le prime volte in pubblico proprio nei concerti del Chiaro di Luna assieme a Giovanni Mareggini che oggi dirige il Merulo ed è, anche lui, responsabile con Malagoli della direzione artistica della rassegna.

Ma venendo più specificatamente al programma va detto che ci sarà una specie di anteprima già domenica 27 giugno a Vallisnera alle 18, in occasione della iniziativa di memoria storica sullo Statuto di Vallisnera, con “Vuelvo al Tango” con Marina Coli voce recitante e chitarra e Lorenzo Munari alla fisarmonica.
L’inaugurazione vera e propria della rassegna c’è giovedì 8 luglio con la “prima volta” della danza a questa manifestazione: a Marola di Carpineti, nel bosco di castagni nei pressi del metato ristrutturato i ballerini Marco Rivi e Alice Corradi si esibiranno con le chitarre di Francesco Boni e Carlo Mastropietro nello spettacolo “Guitarras y Milonga”.

Il 9 luglio la rassegna sarà a Villa Minozzo in piazza della Pace con gli “Ottoni Matildici”; il 16 luglio nella Chiesa di Busana con l’Istituto Diocesano di Musica e Liturgia; il 21 luglio nel bel borgo di San Romano di Baiso con un Omaggio a Giacomo Puccini; il 23 luglio in un altro borgo, quello di Gottano di Sopra (Vetto) con le giovani promesse del bel canto della montagna; il 28 luglio a Regnano di Viano, nella dimora di caccia di Ca’ Vezzosi, con “I giganti del jazz” interpretati da Luca Paglia col pianoforte di Maria Galantino.

Il mese di agosto prevede il 4 nella Corte dei Papi di Casanova di Ligonchio una rarità assoluta: l’harmoniflute suonato da Federica Iannella con giovanni Mareggini al flauto e Matteo Malagoli al viloncello. Il 5 agosto Primo Iotti suonerà l’organo restaurato (un Luigi Turrini del 1895) della Chiesa parrocchiale di Ramiseto. Il 6 agosto la piazzetta del Centro Civico di Collagna risuonerà dei “Suoni del bacino del Mediterraneo” col gruppo Zambta Mora; ma la stessa sera a La Villa di Vedriano di Canossa ci saranno i flauti di Giovanni Mareggini e Gabriele Betti col violoncello di Matteo Malagoli. Del 9 agosto si è già detto col “Concerto a fiato” del gruppo L’Usignolo a Ca Vecchia di Cinquecerri di Ligonchio. Il 10 agosto, nella notte di San Lorenzo, l’appuntamento è nella chiesa di Monteduro di Castelnovo ne’ Monti per l’”Oratorio delle tacite stelle (Valeri Kitka)” con il soprano Tania Bussi, il tenore Luciano Paglierini, le arpe di Emanuela Degli Esposti e Davide Burani e la Corale della Resurrezione di Castelnovo ne’ Monti diretta da Giovanni Mareggini. Nella stessa serata la Corte dei Manenti a Nismozza di Busana ospiterà “La grande lirica dal Brasile” col soprano Helena Georgiadis accompagnata da Claudia Catellani al pianoforte. Infine il 12 agosto nella Villa Laghi a Castagneto di Ramiseto le fisarmoniche di Mirko Ferrarini ed Endrio Luti in “…pour un grand duo d’accordeon…”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48