Corneto, festa dell’agricoltura

Una sfilata di moda inaugurerà venerdì, 6 agosto, la tradizionale festa dell’agricoltura di Corneto, che l’anno scorso ha felicemente superato la soglia del quarto di secolo e che richiama ad ogni edizione migliaia di visitatori dalle province di Reggio Emilia, Modena e non solo.

“Il programma della serata - spiega Giuseppe Lombardi, portavoce degli organizzatori - prevede anche l’apertura della mostra ‘Caro antico mondo contadino’, oltre agli stand, gastronomici e non, e alla pizzeria”.

Durante i tre giorni di festeggiamenti, che si svolgeranno come sempre nell’ampia area parrocchiale, sarà aperto anche il centro studi “I Ceccati”, “che ospiterà, come sempre - prosegue Lombardi - diversi percorsi artistici e culturali, in particolare la mostra ‘Musica di un tempo’, con grammofoni, radio e dischi antichi, l’esposizione di opere artistiche in legno e la mostra fotografica ‘Toano di giorno e di notte’, collegata al concorso per fotografi non professionisti, indetto dal Comune”.

La ventiseiesima edizione procederà sabato sera con la degustazione di prodotti tipici della cucina contadina, ballo liscio “e la cottura tradizionale del latte - sottolinea il portavoce dei volontari - per la creazione di una forma di formaggio, proprio come facevano un tempo, a cura del caseificio sociale di Cavola. Latte di montagna destinato alla produzione di un eccellente parmigiano reggiano. Sarà anche aperta la competizione per la stima di una forma di grana”.

Domenica “ci attende poi un programma molto intenso - continua Lombardi - che inizierà in mattinata con l’inaugurazione della mostra hobbistica e del piccolo artigianato, cui faranno seguito la messa e il pranzo a base delle ricette di una volta. Nel pomeriggio si potrà partecipare al percorso artistico sulla strada dei Ceccati, con visita nel territorio toanese alle opere in legno e in pietra della famosa famiglia originaria di Stiano”.

Il calendario domenicale della festa prevede infine la presentazione del “Vocabolario dei dialetti del medio Appennino reggiano”, a cura di Eolo Biagini, Savino Rabotti e Clementina Santi, intermezzi musicali, la cena contadina, il ballo con orchestra, la premiazione del quinto concorso fotografico, l’estrazione della lotteria e lo spettacolo pirotecnico di chiusura.

“La manifestazione è indetta dall’Associazione culturale ‘Antonio Ceccati’ - conclude Giuseppe Lombardi - ed è patrocinata dal Comune, dalla Comunità montana e dalla Provincia. L’ingresso è gratuito, così come sarà distribuito gratuitamente l’opuscolo della festa, che contiene tra l’altro un articolo storico del nostro parroco, don Raimondo Zanelli e un bell’album dei ricordi con foto d’epoca”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48