Paolo Ielli se ne va in pensione

Dopo trent'anni esatti di lavoro (giugno 1981-giugno 2011) lascia il “palazzo” comunale, e più precisamente il Centro culturale polivalente "C. Monzani", ristrutturato nel 1983, Paolo Ielli, da allora e poi sempre responsabile del settore cultura del Comune di Castelnovo ne’ Monti.

Il nostro Paolo, che tutti ben conoscono e non solo a livello locale, una laurea in scienze politiche, ha iniziato la carriera svolgendo la mansione di addetto alle attività culturali. Di seguito ha arricchito le proprie competenze (nel 2006 è divenuto il naturale e più competente responsabile di un ampio settore denominato "Cultura, biblioteca, cinema, teatro, solidarietà e rapporti internazionali") dando un contributo decisivo all'espansione della biblioteca, prima piuttosto anonima e con limitato e datato patrimonio, che soprattutto negli ultimi anni si è fatta conoscere e si è inserita nel cerchio dei punti qualificanti dell'offerta castelnovese, mettendosi pure in linea con le norme regionali, presentandosi così oggi "certificata" anche sotto tutti i profili di legge.

Altro settore cui ha dato impulso Ielli nel corso di questi anni è stato quello delle amicizie internazionali, dei gemellaggi: prima Voreppe, nel 1994, e poi Illingen, 2003 (a cui si è aggiunto nel 2007 il vicino e italianissimo Fivizzano).

Da oggi in avanti Paolo - anima d'artista - coltiverà con maggiore intensità la sua passione fotografica, rivedendo magari nel contempo le abitudini e gli stili di vita, senza tuttavia far mancare il proprio contributo alle attività fino ad ora portate avanti con grande passione e competenza.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti


  1. Un sentito grazie a Paolo per il lavoro svolto in tutti questi anni con competenza, discrezione ed efficacia. Spero che il ritiro ufficiale non gli impedisca di continuare a fornire il suo prezioso contributo nelle molteplici attività culturali del Comune.

    (Francesco Tondelli)

    Rispondi
  2. Sono un po’ invidioso
    Ciao Paolino, un grandissimo in bocca al lupo in considerazione del fatto che la pensione non è un traguardo ma l’inizio di una nuova avventura. Adesa però l’è dura a duver metse a lavurar dabun. Un’idea la pudre esre quela ad cumprar un pulmein! Non male vero?
    Ciao, un abbraccio.

    (Sergio Sironi)

    Rispondi
  3. Benvenuto tra gli… atleti
    Sembra ieri che alle medie mi passavi i compiti di matematica e latino, sei sempre stato il più “secchione”; ora avrai un po’ più di tempo per fare una qualche pedalata o sciata in relax… qui però i compiti te li passo io!!!

    (Gianni Leurini)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48