Grande festa a Villa Minozzo per la Croce Verde

(VILLA MINOZZO, 7 agosto 2011) - Tanta felicità nei volti delle persone che ieri, sabato 6 agosto, hanno partecipato alla 14^ festa del volontariato, perché ancora una volta la Croce Verde di Villa Minozzo è riuscita a trovare le risorse per acquistare un nuovo mezzo, di ultima generazione, che servirà a svolgere ancora il servizio d’emergenza presso il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di Castelnovo ne’Monti. L’automedica che è stata inaugurata durante la festa, è stata la nuova «Villa 5», un Subaru Forester 4x4 adibito ad automedica dall’azienda Aricar di Cavriago, leader italiana in questo campo. A quest’evento hanno partecipato anche grandi ospiti, come il presidente della fondazione Pietro Manodori, dott. Gianni Borghi, e la vicepresidentessa dott.ssa Cristina Carbognani.

Assieme a loro erano presenti il vicepresidente della provincia di Reggio Emilia Pierluigi Saccardi, il consigliere regionale Marco Barbieri, il sindaco di Villa Minozzo Luigi Fiocchi, il vicesindaco di Ligonchio Giovanni Bargiacchi, il comandante della Compagnia carabinieri di Castelnovo ne’ Monti cap. Mario Amoroso e la direttrice del distretto di Castelnovo ne’ Monti, dott.ssa Maria Luisa Muzzini.

Il primo discorso è stato quello del presidente Elio Ivo Sassi, che ha voluto chiarire il motivo dell’acquisto di questa nuova automedica, affermando: "E’ un mezzo assolutamente indispensabile, perché la nostra automedica ha undici anni, e non può più svolgere il servizio presso il pronto soccorso. Perciò abbiamo deciso di acquistare questo mezzo, che risponde correttamente ai bisogni che abbiamo noi in montagna. E questo grazie al contributo della Manodori e del 5x1000 della cittadinanza, che ci hanno permesso di acquistare un’automedica così tecnologica e confortevole". Sassi ha poi lasciato il microfono al presidente Gianni Borghi, che ha elogiato con queste parole la pubblica assistenza villaminozzese: "Questo è il comune più titolato d’Italia, con Giuliano Razzoli campione olimpico e Davide Guiducci campione del mondo; ed è inoltre uno dei comuni più vasti d’Italia. Credo che sia la ciliegina sulla torta avere una delle più importanti croce verdi d’Italia, sempre qui, in questo territorio".

Dopodiché il consigliere regionale Marco Barbieri ha preso la parola, ringraziando la Croce Verde per la scelta d’intitolare l’automedica al volontario del soccorso Juri Govi, tragicamente scomparso l’anno scorso dopo un’escursione sul monte Cusna. In seguito il vicepresidente Saccardi ha dichiarato: "Siate orgogliosi della Croce Verde! Che vuole il bene dei propri cittadini, garantendo sicurezza e confort allo stesso tempo". Infine il discorso del sindaco Fiocchi, che ha definito la Croce Verde "una delle più grandi istituzioni della provincia di Reggio Emilia, che ogni anno aggiunge un nuovo sasso alla propria casa, che ha già delle fondamenta robustissime".

Terminati i discorsi delle autorità convenute, prima della benedizione e del taglio del nastro, il sindaco e il presidente della Manodori hanno consegnato due targhe, una al presidente Elio Ivo Sassi, e l’altra ai volontari della Croce Verde, per la loro indispensabile partecipazione a quest’importante progetto sociale.

(Simone Zobbi)

* * *

La fotogallery

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48