344 donazioni solo nel 2010, 36 donatori benemeriti: l’Avis di Toano si presenta

TOANO (9 agosto 2011) – Trentasei persone premiate. È il traguardo raggiunto dall’Associazione Avis di Toano che negli scorsi giorni, nella persona del presidente Teddy Ceresoli, ha consegnato le benemerenze ai donatori meritevoli. Il tutto durante la festa sociale organizzata dalla storica associazione della montagna che ha riunito oltre 100 persone.

La manifestazione è iniziata alle ore 18, quando, nella chiesa di Manno di Toano, è stata celebrata da don Graziano e don Giovanni la Santa Messa in suffragio dei donatori defunti. Nel corso della cena, svoltasi poco più tardi al ristorante Miramonti di Toano, si è svolta la premiazione dei benemeriti.

Sono stati premiati con il distintivo in rame 16 donatori (Baroni Stefano, Bergonzi Marco, Bougarjouma Sanaa, Campi Roberta, Cappucci Lorenzo, Casali Elisa Roberta, Corsini Mattia, Costi Carmen, Donà Silvano, Ghirardini Emanuale, Ghirardini Martina, Ghirardini Wainer, Malvolti Daniele, Medici Elisa, Pugnaghi Alessandro, Roffi Fabio), con il distintivo in argento 9 donatori (Baroni Lorenzo, Bonicelli Marino, Cappucci Andrea, Casali Adriana, Casali Pia, Ferrari Gianluca, Giunzioni Marco, Pedrazzoli Giampiero, Toni Marco), con il distintivo in argento dorato 2 donatori (Baggio Fabio, Lanzi Massimo).
Consegnati i distintivi in oro ai donatori: Ceresoli Teddy, Ferrari Atos, Gazzotti Valter, Zanni Mirka, per 50 donazioni.

A Cappucci Edmondo, Lombardi Michele, Tavars Daniele, per aver raggiunto le 75 donazioni, è stato consegnato il distintivo in rame con rubino.

A Ceresoli Silvano e Costi Giuseppe è stato consegnato il distintivo in oro con smeraldo, riconoscimento per chi ha più di 100 donazioni.

L’Associazione Avis di Toano

L’Associazione Avis a Toano è nata nel 1975 grazie a Cardenio Paglia, a cui è dedicata la sezione. Negli ultimi anni, sebbene i nuovi protocolli di selezione dei donatori siano diventati più rigidi, soprattutto per l’età massima dei donatori (67 anni), si è registrato un considerevole aumento delle donazioni e dei donatori, al contrario dell’andamento generale. Nel 2010, a titolo di esempio, sono state effettuate ben 344 donazioni. Tra i donatori inseriti nell’Avis toanese, trovano spazio anche alcuni ragazzi di Villa Minozzo, dove non esiste una sezione Avis.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48