Ancora aiuti in Lunigiana: nuova partenza da Castelnovo ne’ Monti

E’ partito da Castelnovo ne’ Monti - alla volta delle zone colpite di recente dall’alluvione che ha provocato diverse vittime in Liguria e Toscana - il gruppo formato da una decina di volontari dell’Asaps (l’associazione sostenitori amici della Stradale che ha sede a Forlì) per dare il proprio contributo alla ricostruzione dei luoghi e delle strutture danneggiate dal forte maltempo. In particolare i volontari dell’associazione della Polizia stradale, cui si aggiungeranno anche alcuni cittadini castelnovesi, presteranno la loro opera durante i lavori di trasferimento delle attrezzature e dei materiali della scuola elementare di Aulla - resa inagibile sia dal cattivo tempo che dalla quantità di materiali accantonati nella fase di prima emergenza – ad un nuovo fabbricato ritenuto più idoneo in caso di ulteriore maltempo.

A coordinare il gruppo sarà l’ispettore della Polstrada Roberto Rocchi, nella sua veste di consigliere nazionale dell’Asaps, che ha già partecipato ad analoghe iniziative in occasione dei terremoti di Umbria, Molise ed Abruzzo. Per l’occasione sarà accompagnato anche da Andrea Bartoli, responsabile del gruppo di protezione sociale dell’Asaps, e da Anselmo Torelli, che affiancherà anche alcuni “volontari della sicurezza” di Sassuolo inseriti nello stesso gruppo.

I lavori di trasferimento dei materiali dall’edificio scolastico dureranno tre giorni, al termine dei quali potrà essere di nuovo garantita la frequenza degli alunni in completa sicurezza.

Il gruppo, che vede i volontari scendere in Toscana con 3 mezzi fuoristrada e diverse attrezzature utili al soccorso ed ai lavori edili, sarà alle dirette dipendenze del Com (centro operativo misto) di Aulla e sarà inserito nell’elenco dei gruppi di volontariato accreditati presso la Regione Toscana.

A salutare i volontari in partenza il sindaco di Castelnovo ne’ Monti, Gian Luca Marconi.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. I Reggiani sono “brava gente”, d’altra parte gli alluvionati di Toscana e Liguria se lo meritano. A vedere le immagine viene proprio tanta rabbia; chissà cosa si prova ad andare sul posto direttamente. Complimenti a Roberto Rocchi che ormai tra terremoti e alluvionati si è fatto una grossa esperienza e si è dato da fare non poco. BRAVI!!

    (Alessandro Simonini)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48