“Si dichiari Castelnovo indisponibile per centrali a biogas”

Pubblichiamo una mozione colla quale il gruppo consiliare "Persone e montagna" di Castelnovo ne' Monti chiede che il territorio comunale venga dichiarato "indisponibile ad accogliere qualsiasi centrale  di produzione di energia elettrica o termica alimentata a biogas".

-----

Premesso che i clostridi sono batteri anaerobici in grado di generare spore  presenti e persistenti sul terreno e sulle piante  dannosi per gli animali;

riscontrato:

- che il foraggio coltivato in zone agricole interessate dall’attività di centrali a biogas, anche  attraverso lo spandimento del digestato, subisce la naturale contaminazione delle spore di clostridio;

- che tale foraggio, se utilizzato come alimentazione per le mucche da latte, attraverso l’azione delle spore stesse di clostridio con i processi fermentativi dei prodotti lattiero-caseari altera le qualità organolettiche dei prodotti caseari ad esse correlati alterandone le qualità organolettiche;

preso atto:

- che il disciplinare di produzione del Parmigiano Reggiano agli artt. 4/5 prevede l’esclusione di insilati dal regolamento di alimentazione delle bovine a causa dello sviluppo, appunto, dei clostridi nel processo di insilamento;

- che i clostridi vengono generati anche dalle attività fermentative all’interno delle centrali alimentate a biogas e che anche uno studio del Crpa di Reggio Emilia ha confermato che i clostridi assieme a nitrati e aflatossine siano la principale criticità da monitorare nella qualità dei foraggi per la produzione di Parmigiano Reggiano Dop;

dato atto che la Regione  Emilia-Romagna con delibera 51 del 26 luglio 2011 esclude, in merito alla localizzazione degli impianti a biogas, le zone di produzione del Parmigiano Reggiano in virtù di possibili contaminazioni;

considerato che la produzione del Parmigiano Reggiano con i suoi relativi standard di qualità deve essere garantita non solo dai regolamenti interni del consorzio ma anche sotto il profilo ambientale dalla pianificazione delle amministrazioni pubbliche, tutelando il territorio e quindi le materie prime;

si chiede al sig. sindaco, alla giunta e al consiglio comunale di dichiarare  il territorio del comune di Castelnovo ne’ Monti indisponibile ad accogliere qualsiasi centrale  di produzione di energia elettrica o termica alimentata a biogas.

(Federico Tamburini e Mario Attolini)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48