Ecco i vincitori del concorso Pupazzi di Neve: le scuole di Quara e Felina e la Pietra di Bismantova scolpita nella neve

Guarda tutte le foto pervenute: sono state accettate anche sculture e libere interpretazioni in quanto creative espressioni "artistiche".

*Fiocco di neve*creato da continuità infanzia e primaria Quara di Toano

Pupazzi bidelli della scuola elementare di Felina

 

La pietra di Bismantova di neve (Attilio Giovani volontario Croce Verde)

E' tornato il sole e con il sole i bellissimi pupazzi di neve ci hanno salutato.

La Proloco di Felina vuole ringraziare tutti coloro che hanno simpaticamente partecipato a questo concorso che, nato per i ragazzi, ha invece stimolato anche la fantasia dei più grandi.

Bellissimi i pupazzi, simpatici, originali e ricercati nei particolari.

Tantissimi i votanti, intere famiglie, parenti e amici hanno votato per i propri preferiti.
Sono state coinvolte scuole della montagna e tanti altri bambini alcuni anche grandi!!

Nella categoria scuola risultano vincenti a pari merito la scuola di Quara con il votatissimo *FIOCCO DI NEVE*, e quella di Felina con gli amati "BIDELLI DANIELA E CLAUDIO".

Nella categoria SINGOLI si aggiudica il primo posto la  scultura di neve 

di un volontario della CROCE VERDE: LA PIETRA DI BISMANTOVA.

Complimenti e un sentito grazie a tutti i partecipanti.

Un ringraziamento particolare alla redazione di Redacon per l'impegno profuso.

Vi aspettiamo numerosi sabato 17 marzo al Parco Tegge di Felina per festeggiare insieme con cena a base di tigelle alle ore 20.00 e soprattutto per la consegna dei premi.

La Pro loco di Felina

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Ah, questa notizia mi riporta alla memoria i miei anni di gioventù dove anche noi fanciulli ci divertivamo come matti a fare pupazzi di neve. Ricordo ancora quando ragazzino facemmo un pupazzo enorme assieme ai miei amichetti di scorribande. Eravamo inesperti ma soprattutto incoscienti e infatti accadde che a un bel momento (pensate voi che incoscienza!!) un blocco di neve si staccò e sommerse un mio amico! Tememmo il peggio vedendolo scomparire sotto quella valanga (considerate che eravamo bimbi di 10 anni)! Poi fortunatamente il nonno Renzo arrivò subito con la pala e liberò presto il bimbo. Ricordo che, noi bimbi, vedemmo il nonno Renzo come un salvatore! Eh si, perchè fateci caso, la neve spesso accompagna i ricordi più indelebilmente impressi in noi! Sarà l’atmosfera, sarà la magia, chissà…. Ciao nonno Renzo!! 🙂

    (Nicola Manzani)

    P.S. – E ovviamente complimenti ai ragazzi delle scuole che hanno realizzato Opere (con la O maiuscola) davvero strepitose!!

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48