Gara di solidarietà per le zone colpite dal terremoto

Si è aperta una vera e propria gara di solidarietà verso le zone della nostra regione colpite più duramente dal sisma nella notte tra sabato e domenica scorsi. Una gara che ha visto tra i primi a partire anche i volontari della Croce Verde di Castelnovo ne' Monti.

Dice in proposito il presidente Iacopo Fiorentini, raggiunto telefonicamente a Mirandola dove i volontari sono al lavoro: “Siamo partiti domenica mattina prima delle 7, a poco più di due ore dalla scossa principale, con una prima squadra di sei volontari, alla quale poi se n'è aggiunta una seconda di altri sei. Inizialmente ci è stato chiesto di collaborare all’evacuazione dell’ospedale di Mirandola, dato che i Vigili del fuoco avevano la necessità di controllare approfonditamente la struttura per valutarne eventuali rischi e capirne la stabilità. Poi, da oggi, martedì, siamo al lavoro nel campo centrale realizzato vicino al campo sportivo di Mirandola dove hanno trovato rifugio gli sfollati, quasi 1000 persone. Siamo impegnati nel garantire che ricevano visite mediche, controlli sanitari, medicinali ove necessario, terapie che abitualmente ricevevano a domicilio, specie gli anziani”.

Conclude Fiorentini: “Devo dire che il livello sanitario e dei soccorsi è davvero alto, frutto di una mobilitazione straordinaria che si è attivata nelle ore successive al sisma. Già oggi tutti gli sfollati hanno ricevuto in assegnazione un posto letto. Ma è ovvio che adesso c’è da rispondere alle esigenze di tutti, e sono le più disparate, a seconda delle età, dei problemi di salute, dei nuclei famigliari. Però attorno a me vedo tantissime persone al lavoro, con grande impegno e dedizione”.

Sulla presenza nelle zone terremotate dei volontari della Croce Verde si esprime anche il primo cittadino castelnovese, Gian Luca Marconi: “Il volontariato è una vocazione molto forte in tutta l’Emilia-Romagna, ma nel nostro Appennino ancora di più. Siamo molto orgogliosi del nostro associazionismo e la prontezza dimostrata dai ragazzi della Croce Verde nel mettersi subito a disposizione di chi è stato colpito più duramente dal sisma è ammirevole. Ci sentiamo ovviamente molto vicini a quelle popolazioni e sicuramente dall’Appennino saranno tanti i volontari, di varie associazioni, che porteranno questa vicinanza direttamente sul posto a livello concreto”.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Facciamo presente che l’attivazione dei nostri volotari è pervenuta grazie al coordinamento regionale delle A.n.p.a.s dell’Emilia Romagna.

    (Croce Verde Castelnovo Monti)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48