Poiano per la giornata mondiale contro il fumo da tabacco

Domani, giovedì 31 maggio, in occasione della Giornata mondiale contro il tabagismo, nel Centro visita del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano Fonti di Poiano, si svolgerà l’evento conclusivo di un percorso che ha visto coinvolti studenti e insegnanti delle scuole superiori della montagna, organizzato da "Luoghi di prevenzione", centro di didattica multimediale per la promozione della salute, dal Servizio di igiene e sanità pubblica  della USL di Reggio Emilia, ambulatorio Castelnovo ne’Monti, in collaborazione con il Parco nazionale.
 
Nell’ambito dell’anno scolastico in corso "Luoghi di prevenzione" ha realizzato un percorso didattico coinvolgendo le classi degli Istituti superiori Motti e Cattaneo-Dall’Aglio di Castelnovo ne’ Monti. Il centro regionale di didattica multimediale, con il coordinamento tecnico della Lega italiana per la lotta contro i tumori di Reggio Emilia, ha sviluppato con gli studenti il progetto “Le vie del Fumo”, incentrato sulla promozione della salute e la prevenzione.  Un percorso interattivo ed esperienziale che ha permesso ai partecipanti di confrontarsi e riflettere sugli stili di vita e sui temi come fumo, alcol, alimentazione e attività fisica. La peculiarità è quella di offrire alle scuole materiali di approfondimento e laboratori didattici per affrontare il tema delle dipendenze utilizzando diversi linguaggi: narrativo, scientifico esperienziale, musicale, corporeo, filmico, espressivo, informatico, ludico.
 
«Il percorso che abbiamo proposto – spiega Marco Tamelli, psicologo di "Luoghi di prevenzione" e conduttore dei corsi per smettere di fumare e di prevenzione con le scuole - nello specifico è quello relativo al tabagismo trattato secondo i diversi aspetti: relazione fra scelta di cominciare a fumare e capacità decisionale; confronto con il concetto di pressione sociale (diretta o indiretta) che influenza i comportamenti dell’adolescente; rapporto fra  esposizione a fumo passivo, inquinamento ambientale e comportamenti biologici; problema della dipendenza, trattato anche attraverso le componenti biochimiche e neurobiologiche; problema del rapporto con la legislazione vigente riguardo alla regolamentazione di spazi chiusi e Istituti Scolastici in cui non si può fumare; approfondimento dell’immaginario legato al fumo attraverso i contributi disciplinari. Inoltre, il lavoro con le scuole non si ferma ai percorsi con le classi: un altro obiettivo è quello di sensibilizzare tutto il personale scolastico attivando gruppi di lavoro che tendano al raggiungimento della certificazione regionale di “scuole libere dal fumo”».
 
Quest’anno la Giornata mondiale senza il tabacco diventa anche un’occasione preziosa per sperimentare come un ambiente di pregio, come il Parco nazionale, possa essere da stimolo per modificare i propri stili di vita. Le attività che si svolgeranno alle Fonti di Poiano e le escursioni che verranno effettuate rappresentano un importante momento di confronto, non solo per i ragazzi che hanno partecipato al percorso “Le Vie del Fumo”, ma anche per tutti quelli che desiderano desidera informarsi e confrontarsi su questo tema emergenziale.
 
In un momento di confronto dedicato ai referenti scolastici, Fausto Giovanelli, presidente del Parco, e dirigenti sanitari rifletteranno sulle attività svolte fino ore e quali azioni ipotizzare per il futuro.  Nel pomeriggio rimarrà attivo uno spazio informativo riguardante la prevenzione e la cura del tabagismo (gruppi per la disassuefazione dal fumo). A seguire un interessante percorso che coinvolgerà due gruppi per la disassuefazione dal fumo di sigaretta, giunti a livelli di approfondimento diversi.  
 
«Modificare i propri stili di vita all’insegna della sostenibilità, della tutela della salute è anche un modo attivo e consapevole di preservare l’ambiente – afferma Giovanelli - Il Parco nazionale collabora da diversi anni con il servizi sanitari del crinale ed è impegnato sui temi della prevenzione, di un’alimentazione a chilometri zero e dei comportamenti consoni al mantenimento del proprio benessere. Il nostro territorio è una vera e propria palestra a cielo aperto dove attività fisica, natura e paesaggio contribuiscono al benessere come veri e propri farmaci». 

* * *

PROGRAMMA della GIORNATA MONDIALE CONTRO IL TABAGISMO
Fonti di Poiano, Centro visita del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano
 
- ore 9,30: accoglienza degli studenti dell’Istituto Motti e Cattaneo dall’Aglio che hanno partecipato al progetto di prevenzione contro il fumo di tabacco
- ore 10: presentazione della giornata, intervengono Guido Tirelli, responsabile Igiene pubblica area sud, Giuseppe Vignali, direttore del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano;

- a seguire escursione nella Valle dei Gessi con associazione "Altri passi" e buffet;
- ore 13,30: la prevenzione nelle scuole della montagna incontro con i dirigenti scolastici; intervengono  Marco Tamelli, "Luoghi di prevenzione", Guido Tirelli, responsabile Igiene pubblica area sud, Maria Luisa Muzzini, direttore distretto Castelnovo ne’ Monti, Fausto Giovanelli, presidente del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano;
- ore 15,30: apertura punto informativo presso il centro accoglienza: sono previsti momenti informativi sul tema della prevenzione e sugli stili di vita sani in natura - possibilità di escursioni guidate;
- ore 17,15: serata conclusiva del II corso per la disassuefazione al fumo di tabacco: conversazioni con i partecipanti al I corso.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48