Andare a Canossa sarà più semplice

La Provincia di Reggio Emilia ha stipulato un accordo con la direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici dell’Emilia-Romagna e con la competente Soprintendenza per la gestione  del castello di Canossa e dell'ufficio di informazioni turistiche. L'ufficio turistico, d'intesa con il Comune, è stato trasferito dalla precedente collocazione sulla strada di Rossena ai piedi del monumento, in un luogo più centrale e frequentato. L'intervento della Provincia di Reggio Emilia consentirà un calendario e un orario di apertura al pubblico superiori a quella attualmente possibili con le limitate risorse di provenienza statale che garantiscono la presenza di un solo custode.

"Pur in un momento difficile per i bilanci degli enti - si legge in una nota - la Provincia di Reggio Emilia con questo intervento ha voluto riaffermare il proprio ruolo nella tutela e valorizzazione dei beni culturali, confermando la centralità di Canossa nelle politiche turistiche e nelle iniziative di marketing territoriale".

L'orario di apertura del castello e dell'ufficio turistico sarà il seguente: dal 1° ottobre al 31 marzo 9,00-13,00 e 13,30-16,30 con chiusura infrasettimanale lunedì e martedì se non festivi; dal 1° aprile al 30 settembre 9,00 – 12,30 e 15,00 – 19,00, chiusura infrasettimanale lunedì se non festivo e fatto salvo il mese di agosto.

Nel periodo giugno-settembre nelle giornate di sabato, domenica e festivi l'orario sarà ampliato: 9,00 – 13,00 e 14,30 – 20,00. E' prevista una ulteriore chiusura posticipata alle 21,00 in occasione di particolari eventi. Le visite guidate (gratuite in quanto comprese nel biglietto e con adesione volontaria) avranno luogo tutti i sabato, domenica e festivi con i seguenti turni: inverno 9.30, 11.30, 14.00  e 15.30; estate 9.30, 11.00, 15.00, 16.30 e 18.00.

Ampio è il programma di iniziative per le scuole (una trentina di offerte diverse, per ogni ciclo scolastico, a condizioni agevolate) e numerosi anche i programmi culturali, spettacoli e mostre.

A parziale rimborso delle spese che la Provincia sosterrà per i servizi di vigilanza, animazione e informazioni turistiche è stato introdotto un biglietto di ingresso al castello nella misura di 3 euro, con gratuità per i visitatori sopra i 65 anni e al di sotto dei 18, riduzione al 50% dai 18 ai 25 anni e per insegnanti statali di ruolo e quant'altro previsto dalla normativa.

Il nuovo servizio, che è stato affidato a seguito di pubblica gara a un'ssociazione di due imprese (Archeosistemi e Andare a Canossa), partirà da domani, venerdì 15 giugno, contestualmente al nuovo orario ampliato.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Deo gratias! Che tra l’altro se non sbaglio è una locuzione che Matilde apponeva anche nella sua firma…

    (Commento firmato)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48