Home Cronaca “Una bottega diversa” atto III

“Una bottega diversa” atto III

1
0

Dopo la serata del 25 luglio in cui si è parlato di finanza etica e dopo quella dell'8 agosto in cui il tema è stato lo sfruttamento del suolo e la Terra, la terza serata di “Una bottega diversa”, in programma domani, mercoledì 22 agosto, si propone di trattare il dibattuto e quanto mai attuale tema dell'acqua: acqua bene prezioso, acqua che dà vita, acqua bene pubblico che qualcuno sta cercando di privatizzare.

Dalle ore 20 aperitivo offerto dal BioBar di Vezzano, musica con Kuartz e Teflon e lo spettacolo di Claudio, giocoliere e mangiafuoco. A seguire l'incontro e il dibattito con Emiliano Codeluppi del comitato "Acqua bene  comune" di Reggio Emilia e la presentazione dell'esperienza degli acquedotti rurali della montagna. Dopo il folk dei Gasparazzo, il 25 luglio, e la musica tribale di Alessandro Querzoli, l'8 agosto, domani sarà la volta di Marioasti & i meningodonti, che chiuderanno la serata. Saranno poi presenti, durante l'intera serata, gli stand dei produttori locali e il banchetto delle sottoscrizioni alla rete di “Una bottega diversa”.

"Il gruppo vuole ringraziare tutti i partecipanti e i promotori dell'iniziativa che ha visto un'ottima partecipazione di pubblico. Dobbiamo fare in modo che questi eventi non siano sporadiche manifestazioni delle utopiche idee di pochi presunti folli. C'è bisogno dell'aiuto di tutti perché questo progetto diventi davvero una rete che promuova uno sviluppo sostenibile e uno stile di vita più umano, più rispettoso dell'ambiente in cui si vive, più vero. La 'Bottega diversa' è itinerante, una bottega ambulante che cerca spazio e nuovi contributi".

Articolo precedenteRicordi, attualità e poesia alI’ultimo “Martedì con gusto” alla Cantoniera di Casina
Articolo successivoMarmoreto rinnovato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.