Buon onomastico a… ottobre

 

BUON ONOMASTICO A...

IN OTTOBRE

Questo mese si chiama così perché era l’ottavo mese nel calendario romano redatto da Numa Pompilio. Con la riforma del 152 a. C., e l’aggiunta di gennaio e febbraio, divenne il decimo mese, ma conservò il nome di October = ottavo. Durante la rivoluzione francese fu chiamato Brumaio. Iniziava il 23 ottobre e terminava il 20 novembre.

Per i contadini questo era il mese dello scatto finale, prima del riposo invernale. Bisognava concludere la semina prima che iniziassero le piogge autunnali, e anche la raccolta delle castagne da fare seccare. C’era da seguire il vino nuovo. Bisognava pensare all’inverno e perciò raccogliere più legna possibile. Se poi il fienile o lo stalletto delle pecore mostravano qualche falla occorreva ripararli in tempo.

Proverbio

Ricco è l’Ottobre – che prepara un buon mosto.

1   ottobre

Teresina – In greco fa Terèsia  e significa: cacciatrice. Oggi si festeggia Santa Teresina del Bambin Gesù. Si chiamava Marie Françoise Thérèse Martin. Nata a Alençon nel 1873, morì a Lisieux, nel monastero di clausura delle carmelitane scalze, nel 1897. È stata canonizzata nel 1925.

Remigio – In latino Rèmex significa: vogatore. San Remigio è vissuto fra il 437 e il 530. Fu vescovo di Reims, apostolo dei francesi, e battezzò Clodoveo.

Protettori speciali: San Remigio è invocato contro il pericolo di restare ciechi. Santa Teresina è la protettrice dei Missionari

1946Viene emessa la sentenza al Processo di Norimberga.

Proverbio

Ottobre piovoso – campo prosperoso.

2   ottobre

Angeli Custodi – Ànghelos in greco significa ambasciatore, messaggero. L’angelo, secondo la religione cattolica, è un essere inferiore a Dio ma superiore all’uomo, dotato di intelletto e libera volontà. Pur non essendo dogma di fede, la Chiesa sostiene che ad ogni uomo è affidato un angelo custode.

Sono venerati a Carnola, Casale, Tincana.

Oggi si celebra la festa dei nonni.

1869 – A Porbandar, in India, nasce Mohandas Karamchand Gandhi, il sostenitore della lotta non violenta, che ha dato l’indipendenza all’India nel 1947. Viene assassinato il 30 Gennaio 1948 a N. Delhi.

1955 – Inizia la pubblicazione l’Espresso.

Proverbio

Per gli Angeli si appresta – ai nonni una gran festa.

3   ottobre

Dionigi, Dionisio – In greco significa: che viene da Diòniso (Bacco). Oggi si ricorda Dionigi l’Aeropagita. Discepolo di San Paolo, fu il primo vescovo di Atene, martirizzato nel I° secolo.

1990 – Le due Germanie vengono riunificate.

Proverbio

Utùber: vîn e cantîna – da sîra a matîna. [Ottobre: vino e cantina da sera a mattina]. Logicamente per accudire il vino nuovo, non per ubriacarsi.

4   ottobre

Francesco – Nell’antico tedesco Franch significa: libero. San Francesco nacque in Assisi nel 1182 da Pietro di Bernardone, mercante di tessuti. Rinunciò a tutti i beni paterni e passò a vita da mendicante, poi alla predicazione, quindi iniziò la formazione di una comunità. Elaborò una regola che venne approvata da papa Onorio III°. L’Ordine fu detto Dei frati minori. Nel 1224 ricevette le stimmate. Morì presso la Porziuncola il 4 Ottobre del 1226. Solo due anni dopo fu canonizzato.

È venerato a: Cereggio, Calizzo, Casa Beretti, Sonareto.

PetronioÈ un cognome latino, della gens Petronia, e indica la provenienza da una località pietrosa. San Petronio fu vescovo di Bologna pare dal 432 alla morte, nel 450. Gli si attribuisce la costruzione di diversi edifici, tra cui la chiesa di Santo Stefano, ove fu sepolto inizialmente.  La basilica di S. Petronio fu iniziata nel 1390 e conclusa, in parte, agli inizi del XV° secolo. Ho specificato in parte perché la facciata non fu mai conclusa. Nella parte realizzata vi sono sculture di Jacopo della Quercia. A causa di dissidi tra le famiglie che avevano contribuito alla costruzione la chiesa fu consacrata solo dal Cardinal Lercaro, intorno al 1950. Per questo il duomo di Bologna non è San Petronio ma San Pietro.

Protettori speciali: San Francesco è il patrono dei commercianti, dei cordai, degli ecologi, dei floricultori, dei tappezzieri, dei poeti, ed è patrono d’Italia, assieme a Santa Caterina da Siena.

1226 Presso la Porziuncola muore Francesco di Assisi.

1964 – Viene inaugurata l’Autostrada del Sole.

Proverbio

Nelle Marche: Ottobre è matto: - nessun sa com’è fatto.

A San Francesco – tordo al desco. (È tempo di  migrazione) 

5   ottobre

Placido – In latino Placidus significa: dolce, mansueto.  Il San Placido festeggiato oggi era un monaco benedettino di Montecassino, martirizzato nel VI secolo assieme ai fratelli.

1713 – A Langres, nella Champagne, nasce Denis Diderot. Morirà a Parigi nel 1784. Dopo diversi lavori oscuri partecipa alla composizione della Encyclopédie de Sciences, des Arts e Métiers, con D’Alembert.

1954Viene restituita all’Italia la città di Trieste.

Proverbio

Per San Francesco – parte il caldo e arriva il fresco.

6   ottobre

Bruno – Nell’antico danese brun significa: ardere. Il San Bruno ricordato oggi è il fondatore dei certosini, morto nel 1101 a Serra San Bruno, Catanzaro.

RenatoRenatus in latino significa: nato di nuovo. Di San Renato festeggiato oggi sappiamo solo che fu vescovo di Angers nel V secolo.

Protettori speciali: Oggi si festeggia anche San Pardulfo, (abate di Guéret, 657–737). È il protettore contro la lebbra.

1981 – Viene assassinato il presidente egiziano Sadat.

Proverbio

In Istria: Otòbre e Marzo per matìo – i se  somìa come pare e fìo (Ottobre e Marzo per mutevolezza si assomigliano come padre e figlio).

7   ottobre

Madonna del RosarioRosarium in latino significa: serto di rose. Il Rosario infatti vuole essere un mazzo di rose mistiche offerto alla Vergine. La festa del Rosario fu istituita da papa Gregorio XIII°  per commemorare la vittoria delle armate cristiane contro i Turchi nella battaglia di Lepanto del 1571. La pratica del Rosario però esisteva già da secoli.

GiustinaDal latino Justus = onesto, probo. Santa Giustina da Padova fu martirizzata sotto Diocleziano. Sul suo sepolcro nel V-VI° sec. fu edificata una chiesa per interessamento del prefetto Oplione. Accanto alla chiesa sorse poi un monastero benedettino. È festeggiata anche l’8 Ottobre.  È venerata a Ramiseto.

Nella prima domenica di Ottobre anticamente si celebrava la sagra a:  Acquabona, Canolo, Compiano d’Enza, Leguigno, Levizzano, Montalto, Pantano, Roncolo, Rovolo, S. Cassiano, Viano.

Protettori speciali: Santa Giustina protegge i bambini dai vermi.

1849A Baltimore muore Edgard Allan Poe, poeta, scrittore, critico. Era nato a Boston nel 1809.

1949 – Nasce la Repubblica della Germania dell’Est.

Proverbio

Istria: Per la Madōna del Rosàio – el pettirosso xe de passàjo [Per la Madonna del Rosario il pettirosso migra].

8   ottobre

Reparata – In latino significa: recuperata. Santa Reparata è una vergine di Cesarea, martirizzata in Palestina nel II° secolo.

1970  –  Isaevic Aleksandr Solzhenitsyn riceve il Nobel per la letteratura. Era nato a Kislovodsk nel 1918. Inviso al governo dovette subire l’esilio in Siberia prima, poi, dal 1950, in Kazakhistan. I suoi scritti vennero ostacolati con ogni mezzo.

Proverbio

Per Sânta Reparâda – l’úva la va vedmâda. [Per santa Reparata – l’uva deve essere vendemmiata].

9 ottobre

Dionigi, Dionisio – In greco significa: che viene da Diòniso (Bacco). Oggi si ricorda San Dionigi Vescovo di Parigi ed evangelizzatore delle Gallie.

Protettori speciali: Oggi si festeggia anche San Ghislando (di origine greca, vissuto tra il 600 e il 687, fondatore di alcuni monasteri in Gallia), che protegge contro l’epilessia. Si ricorda anche Sant’Abramo protettore degli albergatori, e degli osti.

A Roteglia sagra di S. Donnino.

1963 – Tragedia del Vajont.

Proverbio

Chi semina in Ottobre miete in Giugno.

10 ottobre

Daniele – In ebraico Dani’èl significa: giudice divino, oppure eletto da Dio. Oggi si festeggia San Daniele Comboni,  nato a Lione sul Garda nel 1831 e morto a Khartum nel 1881. Missionario, fu vescovo di Claudiopoli e lavorò per la popolazione del Sudan. Fondò diverse università teologiche. Di lui si ricorda un Piano per la rigenerazione dell’Africa (1855).

Samuele – Dall’ebraico Smenù-El, significa: Dio ha ascoltato. Oggi si ricorda San Samuele di Ceuta, Spagna, martire assieme ad altri compagni di fede.

1897 – Felix Hoffmann inventa l’Aspirina.

Proverbio

Sementa anticipata – rare volte fu sbagliata.

11 ottobre

Giovanni – Dall’ebraico Jôhānān, significa: dono del Signore. Oggi si ricorda il Beato Giovanni XXIII°, detto il Papa Buono. Angelo  Giuseppe Roncalli era nato a Sotto il Monte (BG) nel 1881. Diventato sacerdote fu per dieci anni segretario del vescovo di Bergamo, poi fu chiamato a Roma a dirigere l’Opera della Propaganda Fede. Nel 1925 fu consacrato vescovo e inviato a Sofia come visitatore apostolico. Nel 1934 diventa delegato apostolico per Turchia e Grecia e nel 1944 Nunzio apostolico a Parigi. Nel 1953 viene nominato cardinale e patriarca di Venezia. Nel 1958 Viene eletto papa. Indisse il Concilio Vaticano II, e nel 1963 ricevette il premio Balzan per la pace. Morì il 3 Giugno 1963.

Alessandro  - In greco Alèxandros significa: protettore degli uomini. Oggi ricordiamo Sant’Alessandro Sauli, nato a Milano nel 1534, morto a Calosso (Asti) nel 1592. Entrato nella Congregazione dei Barnabiti (di cui fu anche Generale nel 1567), fu eletto vescovo di Aleria in Corsica, poi di Pavia.

Protettori speciali: Sant’Eufredo, monaco benedettino martirizzato ad Alba, protegge dalla pazzia. San Placido, anch’egli monaco benedettino di Messina, martirizzato nel 522, salva dall’annegamento.

1885 A Bordeaux nasce François Mauriac, poeta, romanziere, saggista di ispirazione cattolica. Infermiere nella Iª Guerra mondiale, partigiano nella IIª, Accademico di Francia dal 1933, riceve il Nobel nel 1952. Muore a Parigi nel 1970.

1962 Giovanni XXIII° apre solennemente il Concilio Vaticano II°.

Proverbio

Col tempo e con la paglia maturano le nespole.

12 ottobre

Serafino – In ebraico Seraph significa: angelo risplendente. San Serafino è un cappuccino di Monte Granaro, nato nel 1540 e morto nel 1604.

1492 – Cristoforo Colombo raggiunge le coste dell’America. Ma il nome al continente lo darà Amerigo Vespucci.

Proverbio

Per San Serafino – si spilla il botticino.

13 ottobre

Edoardo - In anglosassone Eadweard significa: difensore del proprio retaggio. Sant’Edoardo fu re d’Inghilterra.  Viene detto il confessore (confessore per la chiesa è chi professa la propria fede con coerenza per tutta la vita). È morto il 5 Gennaio 1066.

Romolo – Il nome deriva da gens  Romìlia, una tribù di origine etrusca che si era stabilita sulla riva del Tevere.  Oggi si ricorda San Romolo vescovo di Genova, morto nel 641, detto anche Remo.

Sagra a Nismozza.

1985 Rita Levi Montalcini riceve il Nobel per la medicina.

Proverbio

In Toscana: Per Santa Susina – si torna a scuolina. Santa Susina è una creatura immaginaria che protegge l’inizio della scuola.

14 ottobre

Callisto – In greco Kàllistos significa: bellissimo. Oggi si ricorda San Callisto I, papa dal 218 al 222, quando dovette affrontare il martirio. Gli si attribuisce la costruzione delle catacombe di S. Callisto sulla via Appia, destinate alla sepoltura dei papi.

Fortunata In latino Fortunatus significa: favorito dalla fortuna. Santa Fortunata è una vergine e martire di Cesarea.

Fiera a Cerredolo di Toano.

Seconda domenica di ottobre: sagra a Rondinara.

1964  – Martin Luther King riceve il Nobel per la pace.

Proverbio

Quando appare la nespola piangete – perché è l’ultimo frutto dell’estate.

15 ottobre

Teresa - In greco fa Terèsia  e significa: cacciatrice. Oggi si celebra Santa Teresa d’Avila, riformatrice dell’Ordine delle carmelitane, vissuta tra il 1515 e il 1582. Si chiamava Teresa De Cepeda y Ahumada. Pur non avendo una istruzione particolare viene considerata un Dottore della Chiesa. Subì molti processi, da cui però usci prosciolta. È festeggiata a Selvapiana.

Severo – In latino significa: austero, rigido. Oggi si ricorda San Severo confessore, vescovo di Treviri.

Protettori speciali: Santa Teresa d’Avila  protegge dai disturbi cardiaci.

1999 – L’Assoc. Medici senza frontiere riceve il Nobel per la pace.

Proverbio

Santa Teresa – prepara la tesa. Un tempo si ponevano le reti per catturare gli uccelli di passaggio. Oggi è proibito.

16 ottobre

Edvige – Nell’antico germanico Hathuwic significa: sacro combattimento. Santa Edvige era una duchessa di Slesia. Rimasta vedova si ritirò in convento a Trebniz. Morì nel 1243.

Margherita – In persiano Marvarid, poi passata in greco con Margaritès, significa: perla.  Oggi si festeggia Santa Margherita Maria Alacoque. È nata a Lauthecourt nel 1647 ed è morta a Paray-le-Monial nel 1690. Monaca delle visitandine, in seguito a visioni avute durante il noviziato divenne la promotrice della devozione al Sacro Cuore, della pratica dei primi venerdì del mese.

1978Karol Voitila  viene eletto papa e prende il nome di Giovanni Paolo II.

Proverbio

Se piove per San Gallo (16 Ottobre) piove per cento giorni.

Veneto: Se fa bélo per San Gàlo – fa bélo fino a Nadàl [Se è bello per San Gallo è bello fino a Natale].

17 ottobre

Ignazio - Dal greco Ignatios, significa: figlio. Oggi si ricorda Sant’Ignazio vescovo di Antiochia, martire in Roma nel 112, sotto Trajano. È detto il Teoforo. Ha lasciato lettere indirizzate alle Comunità di Efeso, Magnesia, Roma, Filadelfia, Smirne e Tralle sulla gerarchia ecclesiastica del tempo e sul dogma dell’incarnazione.

Contardo -  In germanico Gundhard significa: audace, battagliero. Il beato Contardo Ferrini è nato a Milano nel 1850 ed è morto a Suna (Novara) nel 1902. Fu un giurista di spicco. Insegnò nelle università di Messina, Modena e Pavia.

1915A New York nasce Arthur Miller.

1957Il Nobel per la letteratura va ad Albert Camus.

Proverbio

La segale nella polverina, il grano nella pantanina. La segale si può seminare nell’asciutto, il grano nel bagnato.

18 ottobre

Luca – Pare derivi dall’aggettivo latino Lucanus = proveniente dalla LucaniaSan Luca era un medico pagano, (la tradizione gli attribuisce l’immagine della Madonna di San Luca, a Bologna, e altre immagini, ma non è certo che fosse pittore), è l’autore del terzo Vangelo e degli Atti degli Apostoli. Luca non ha mai incontrato Gesù, ma ha attinto le notizie da San Paolo, da san Pietro, da Cleofa e dal diacono Filippo. Con San Paolo viaggiò da Gerusalemme a Cesarea, nella Troade, a Filippi, ad Antiochia e a Roma. Morì a 84 anni in Beozia.

Protettori speciali: San Luca è il protettore dei medici, dei chirurghi, degli indoratori, dei miniaturisti, dei pittori, dei notai, degli scultori, degli artisti, dei lavoratori del vetro e viene invocato contro l’impotenza.

1697 A Venezia nasce il pittore Giovanni Antonio Canal, detto il Canaletto, celebre per avere ritratto vedute di Venezia. Lavorerà anche in Inghilterra. Morirà nel 1768. Un altro pittore, nipote di Antonio, Bernardo Bellotto, ha lo stesso soprannome Canaletto, ma è posteriore (1720 – 1780).

Proverbio

O bàgn o sút – per San Lúca smêna tút [O bagnato o asciutto entro San Luca semina tutto].

Per Sân Lúca – chî ch’a n’ha semnâ al se splúca [Chi non ha seminato entro San Luca sarà in miseria].

19 ottobre

Pietro – È la traduzione latina, Petra, dell’ebraico Kepha, col significato di pietra squadrata. È impossibile ricordare tutti i santi e beati che portano il nome di Pietro. Oggi ricordiamo San Pietro d’Alcantara, nato nel 1499 e morto nel 1562. Fu un riformatore dei francescani. Fondò il convento di Pedrosa, e fu consigliere di santa Teresa d’Avila.

1866Il Veneto viene consegnato all’Italia.

1913 – A Firenze nasce Vasco Pratolini. Scrittore autodidatta, amico di Alfonso Gatto, si affermerà solo nel 1947 con la pubblicazione di Cronache di poveri amanti.

Proverbio

Per San Luca la merenda è perduta – Per Sant’Agata la merenda è ritrovata.

20 ottobre

Irene – In greco Airēnē significa: pace. Oggi si ricorda Santa Irene vergine e martire in Portogallo nel VII° secolo.

Adelina – Nell’antico tedesco Adal significa: nobile. Si ricorda oggi Santa Adelina vedova, poi monaca, fondatrice del monastero di Mortai, in Francia. La si festeggia anche il 28 agosto.

Protettori speciali: San Mauronto di Marsiglia è il protettore dei calciatori.

1994L’Italia entra nel consiglio di sicurezza dell’ONU.

Proverbio

Se cade la castagna – la beccaccia lascia la montagna

21 ottobre

Orsola, Ursula - In latino è il diminutivo di Orsa. Sant’Orsola fu martirizzata a Colonia con undici compagne, sotto Diocleziano.

Sagra a Saltino e a Ventoso.

Penultima domenica di ottobre: fiera a Quattrocastella.

Protettori speciali: Sant’Orsola favorisce la buona morte e protegge dalla tachicardia. Sant’Ilarione protegge dalle epidemie itteriche. San Bertoldo di Parma è il protettore dei sagrestani.

1805A Trafalgar muore, in battaglia, l’ammiraglio Orazio Nelson. Era nato a Norfolk nel 1758. Nemico giurato dei Francesi e di Napoleone, tenne a lungo in scacco la flotta francese. Nell’ultimo scontro, a Trafalgar, viene ferito, ma Napoleone è sconfitto. Aveva espresso un desiderio (non sappiamo però se fu esaudito): Farsi fare la bara con l’albero maestro della nave ammiraglia francese.

Proverbio

Il cibo gradito – è meglio digerito.

22 ottobre

Valerio – In latino Valerius significa: forte, sano. Oggi si ricorda San Valerio di Langres, diacono e martire.

1913Albert Einstein (1879 – 1955) formula la teoria della relatività.

Proverbio

Se Ottobre è solaiolo – Novembre è fungaiolo.

23 ottobre

Giovanni – Dall’ebraico Jôhānān, significa: dono del SignoreSan Giovanni da Capestrano, festeggiato oggi, è nato in quella località nel 1386. Giurista di spicco, fu governatore di Perugia. Entrato nei frati minori, più volte ne divenne vicario generale. Con San Bernardino da Siena si adoperò per ristabilire l’osservanza, ma non riuscì ad evitare che la famiglia francescana si dividesse. Morì a Villaco nel 1456.

Protettori speciali: San Severino (fu vescovo di Bordeaux e di Colonia), è il protettore contro le verruche.

1863 – A Torino Quintino Sella, Giovanni Barracco, Felice Giordano, Paolo e Giacinto di Saint-Robert fondano il C.A.I.

Proverbio

Giustizia che fa i conti a tavolino – condanna Abele e libera Caino.

24 ottobre

Antonio – È il nome della gens latina Antonia, di probabile origine etrusca. Tratto dal greco Antìōnios, significa: nato primaSant’Antonio Maria Claret, festeggiato oggi, è nato il 23 Dicembre 1807 a Sallent ed è morto a Pont Froide il 24 Ottobre 1870. Arcivescovo e missionario, è il fondatore delle congregazioni Missionari figli del cuore Immacolato di Maria e delle Religiose di Maria Immacolata.  È il patrono dei librai e degli editori.

Protettori speciali: Un tempo oggi si festeggiava l’arcangelo Raffaele, che, in ebraico, significa: Medicina di Dio. Viene invocato contro l’epilessia ed è il patrono delle acque termali, dei farmacisti, dei medici, degli oculisti, dei pellegrini.

1997Abolite le frontiere e i passaporti in Europa.

Proverbio

Fai la festa quando viene – se vuoi farla proprio bene.

25 ottobre

Daria -  Dal persiano Darayavaush, in greco Darèios, significa: che mantiene il bene. Santa Daria fu martirizzata in Roma nel 284 assieme al marito Crisante. I due sono patroni di Reggio Emilia.

Flavia – In latino Flavus significa: biondo, dorato. Santa Flavia è una martire di Messina, uccisa assieme ai suoi fratelli Eutichio, Placido, Vittorino e altri compagni nel 543.

Protettori speciali: Santa Tabita, vissuta nel primo secolo a Joppe, discepola di San Pietro che l’aveva resuscitata, è la protettrice delle sartine. San Crispino martire a Soissons assieme al fratello Crispiniano, è il patrono dei calzolai, dei conciatori, dei guantai.

1998Inaugurato l’aeroporto Malpensa.

Proverbio

Gatto nero non divien bianco per sapone.

26 ottobre

Alfredo – In sassone Aelf raed significa: consiglio degli elfi. Sant’Alfredo, re d’Inghilterra, è nato nell’849, ed è morto il 26 Ott. dell’899. Fu re dall’871 all’899. Fu il primo re del Vessex a chiamarsi Re d’Inghilterra, detto il Giustiniano inglese per la sua attività di legislatore. Contribuì alla stesura della Cronaca degli Anglosassoni, prima cronaca scritta in inglese antico.

Luciano – Dal latino Lucianus = nato nelle luce. Oggi ricordiamo San Luciano martire, sacerdote, molto dotto, oratore splendido, e apologista. Era nato ad Antiochia e fu ucciso il 7 Gennaio del 312 a Nicomedia, sotto Massimino.

1860Nei pressi di Teano Garibaldi incontra Vittorio Emanuele II°.

1871 A Roma nasce il poeta  Carlo Alberto Salustri, in arte Trilussa. Morirà nel 1950.

Proverbio

Pe’ conto mio la favola più corta / è quella che se chiama Gioventù: / perché... c’era ‘na vorta / e adesso non c’è più. // E la più lunga? È quella della Vita: / la sento raccontà da che sto ar monno / e un giorno, forse, cascherò dar sonno / prima che sia finita”. [Trilussa: Cento favole].

27 ottobre

Fiorenzo – Dal latino Florens = fiorente, florido. San Fiorenzo fu il primo vescovo di Orange, nel VI° secolo. Pastore zelante, fu fatto prigioniero dagli Ostrogoti e deportato a Fiorenzuola (Piacenza) nel 509. Rientrato ad Orange morì tra il 524 e il 527. 

1858Nasce Theodor Roosevelt, presidente degli USA dal 1901 al  1909. Premio Nobel per la pace nel     1906, muore nel 1919.

Proverbio

Suocera prudente – nuora eccellente.

28 ottobre

Simone – In aramaico Shimeon significa: colui che ascolta e ubbidisce a Dio. San Simone Apostolo, fratello di Giacomo il minore, fu vescovo di Gerusalemme. Subì il martirio in Persia, fatto a pezzi con una sega, nel 107.

Elio -  Dal greco Aèlios, significa: sole. Sant’Elio festeggiato oggi fu un vescovo di Lione. Si ritiene sia stato il IV° vescovo della città, dopo Potino morto intorno al 254.

Protettori speciali: San Giuda apostolo è il protettore contro le cause perse. San Simone è protettore dei conciatori.

1492Cristoforo Colombo raggiunge Cuba.

Proverbio

Per Sân Simûn – s’ vestìsa i v-ciûn, - pr’i Sânt i fânt, - per Sân Martîn - grànd e cichîn. [Per San Simone si coprono i vecchi, per i Santi i fanti, per San Martino grandi e piccoli].

Per San Simone – il galletto si fa cappone.

29 ottobre

Onorato -  In latino Honoratus significa: stimato. Sant’Onorato fu vescovo di Vercelli nel IV° secolo.

Gaetano – In latino fa Cajetanus, e significa: originario di Gaeta. San Gaetano Errico, nato il 19 Ottobre 1791, morto il 29 Ottobre 1860, fu il fondatore della congregazione Missionari dei Sacri Cuori di Gesù e di Maria nel 1833.

Protettori speciali: Contro il delirium tremens si invoca San Verano, vissuto nel VI° secolo, vescovo di Vence, in Francia.

1929Crolla la borsa di New York.

Proverbio

La modestia è l’abito della saggezza.

30 ottobre

Gerardo – Ger + hart nell’antico germanico significano: forte lancia. San Gerardo Maiella è nato a Muro Lucano (PZ) nel 1726, ed è morto a Materdomini (AV) nel 1755. Umile artigiano, poi cameriere del vescovo di Lacedonia, entrò nella Congregazione del SS.mo Redentore.

Germano In latino Germanus vuol dire: fratello. San Germano fu vescovo di Capua, morto nel 541. Cercò la riconciliazione col patriarca di Costantinopoli Acacio.

Protettori speciali: San Gerardo difende dalla calcolosi, dalle fratture, dalla gotta, dai tumori, ed è il protettore delle ostetriche, delle partorienti. S. Alfonso Rodriguez è il patrono di portinai e uscieri.

1821  – A Mosca nasce lo scrittore Fedor Michajlovic Dostoevskij. Morirà a Pietroburgo nel 1881.

1992La Chiesa cattolica riabilita Galileo Galilei.

Proverbio

Quànd l’é sîra a ca’ tua l’é sîra anch a ca’ d’ chiêter. Come dire: osserva le tue contrarietà, ma guarda anche quelle degli altri.

31 ottobre

Ranieri – Reiner nell’antico tedesco significa: invincibile guerriero.  Oggi si ricorda il Beato Ranieri da San Sepolcro, morto il primo Novembre del 1304.

Narciso – Narkisos in greco, derivato da narkē, significa: sapore. S. Narciso fu vescovo di Gerusalemme e mori nel 212.

Protettori speciali: Contro l’apoplessia e la paralisi si invoca San Volfango (svedese, monaco di Ginsiedeln, poi vescovo di Ratisbona, morto nel 994) che è anche il protettore dei boscaioli e dei taglialegna.

1846 Ad Oneglia nasce Edmondo De Amicis, l’autore di Cuore. Morirà nel 1908 a Bordighera.

Proverbio

Proverbio romagnolo: Tot i mîš e’ fa la luna, - tot i dé u s’n’impêra una [Ogni mese la luna si rinnova – ogni giorno se ne impara una nuova].

* * * 

FONTI: Selene: Dizionario dei nomi. CDE 1983 – Minerva - Nuova enciclopedia universale – Ed. Vita – Milano 1977. E. De Simone: Nomi d’Italia – Epoca  - Mondadori 1987. Internet.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Grazie Savino per l’appuntamento mensile che aspetto con interesse. In questi tempi di disinteresse e sfilacciamento generale la tua pubblicazione mi fa veramente piacere. La leggo con interesse e questa lettura, con parecchi richiami al nostro dialetto, la rendono veramente godevole.
    Complimenti.

    (Valerio)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48