“Quer pasticciaccio brutto der quariodromo”

"Si rincorrono sempre più velocemente le voci che vogliono imminente la realizzazione del nuovo quagliodromo al Monte Zuccalone ma le associazioni ambientaliste, i tartufai ed alcuni cacciatori spingono per l'abbandono del progetto, ritenuto inutile e soprattutto doppione rispetto ad altre aree comunali destinate allo stesso scopo. E allora la domanda si farà o non si farà... farà la fine del canile comprensoriale o la forte lobby dei cacciatori avrà la meglio??". Le parole che precedono sono di Federico Tamburini, capogruppo di "Persone e montagna" in Consiglio comunale a Castelnovo ne' Monti.

In questa ottica, è stata presentata un'interpellanza con l'obiettivo di fare un po' di chiarezza sul progetto. Eccola di seguito.

* * *

Premesso che al punto 22 dell'ordine del giorno del Consiglio comunale  del 27.2.2012 l'Amministrazione comunale presentò alla discussione  la proposta di “Sottrazione all'uso civico del  terreno in  località Monte Zuccalone per la realizzazione del 'nuovo quagliodromo intercomunale'da realizzarsi da parte di ATC montagna";

considerato che a seguito delle pressioni di "Persone e montagna" sulla incoerenza dell'estensione dell'area individuata rispetto alle planimetrie allegate e alle forti perplessità che si potesse procedere alla sottrazione di un terreno destinato ad uso civico con un semplice passaggio in consiglio stante la legge nazionale che regola l'argomento l'Amministrazione stessa ritirò il punto in discussione;

tenuto conto che sono insistenti le voci che danno per imminente la realizzazione del "nuovo quagliodromo comunale" nella stessa area anche a seguito delle dichiarazioni del presidente ATC RE 4 Montagna che sostiene che in tutto l'Ambito territoriale di caccia non esisterebbero campi con facoltà di sparo;

si chiede:

A) insistono sul territorio comunale e comunque nell'ambito sovracomunale dell ATC RE 4 Montagna zone addestramento cani e pù precisamente "campi addestramento cani con facoltà di sparo"? In caso affermativo si prega di fornire ubicazione e relativa estensione;

B) corrisponde al vero che diverse associazioni ambientaliste tra le quali Legambiente Val d'Enza hanno richiesto per iscritto all'Amministrazione notizie in merito ed alcuna risposta è loro pervenuta?

C) di precisare con quale formula si è bypassata la destinazione di "uso civico" dell'ambito individuato nei pressi del Monte Zuccalone per autorizzare l'eventuale realizzazione del "nuovo quagliodromo comunale" in luogo delle attività a servizio del borgo come da legge nazionale sugli usi civici.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Confermiamo: la nostra richiesta è stata inviata tramite posta certificata il 27 marzo, abbiamo fatto un sollecito scritto inviato tramite mail il 3 agosto. Ad ora nessuna risposta. Testo della richiesta:

    Oggetto: richiesta informazioni relative a realizzazione quagliodromo.

    Da più parti ci arrivano preoccupate segnalazioni relative alla possibilità che nel comune di Catelnovo ne’ Monti venga costruito un quagliodromo. Notizia che ci lascia perplessi in quanto la struttura sicuramente non ha un carattere d’urgenza, non ha una valenza pubblica e non dà sicuramente prestigio ad un comune così vocato al turismo come Castelnovo ne’ Monti. La vera struttura di cui la montagna ha bisogno è invece quella del canile, non si capirebbe un sì al quagliodromo ed un no al canile. Per chiarezza e per evitare inutili preoccupazioni, in qualità di Associazione impegnata nella tutela dell’ambiente e regolarmente iscritta all’albo regionale del volontariato, Le chiediamo:
    – è vero che nel comune di Castelnovo ne’ Monti si stia individuando un’area per la realizzazione di un quagliodromo? O che si stia valutando l’ipotesi di realizzarlo?
    – il Sindaco intende appoggiare iniziative volte a promuovere un quagliodromo?

    In attesa di riscontro porgiamo distinti saluti.

    (Clizia Ferrarini – Presidente Legambiente Val d’Enza)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48