Home Ultime notizie La montagna dice no alla violenza sulle donne: con convegni, confronti, arte...

La montagna dice no alla violenza sulle donne: con convegni, confronti, arte e cultura

3
0

L'associazione Modem, MOVIMENTO DONNE E MINORI allarga le maglie protettive della sua preziosa rete di informazione contro la violenza sulle donne e minori in due giorni di full immersion su questo argomento, in collaborazione con la PROVINCIA DI REGGIO EMILIA, il comune di CARPINETI e l'associazione NONDASOLA.

Obiettivo principale: organizzare un evento che coinvolga diverse realtà operative nell'ambito di una comunità che ha il dovere di sensibilizzare ed informare su queste importanti tematiche, dando voce prima di tutto alle ex vittime, protagoniste negativamente di tali contesti sociali, in un confronto diretto e immediato con  operatori sociali di settore, associazioni e istituzioni. Un confronto da cui vorremmo scaturisse una risposta univoca di denuncia, impegno, sostegno e programmazione su intenti comuni per influire su un sentimento collettivo che ancora non è maturo per affrontare in modo determinato e vincente tali problematiche. Un netto no alla violenza, fisica o psicologica, perpretata tutti i giorni anche nell'ambito ristretto e, purtroppo poco reattivo, della famiglia della vittima, oltre che nei casi eclatanti di stupro o violenza da parte di sconosciuti.

E in questo importante intento, Modem, Associazione nata da ex vittime, ha saputo intuire che attraverso linguaggi universali compresi da tutti, come la cultura, l'arte, la creatività, si può informare sul dolore e lo si può addirittura trasformare in un'energia positiva. Per questo, all'interno del meeting si porranno in essere una serie di azioni culturali: una mostra fotografica curata dall'Associazione Ladri di Idee, una mostra esterna di sagome, opera della Casa delle Donne di Bologna, una mostra pittorica allestita da Simona Sentieri, Marzia Schenetti e Ladri di Idee con opere delle artiste Elisabetta Manghi, Kim Marie Brittain, Simona Sentieri, Marzia Schenetti, Elisabetta Corbelli, Francesca Basinghi.

Ma non solo, una presenza letteraria importante con la presentazione di tre libri: STALKING – rischi e violenza della criminologa Laura de Fazio, IL GENTILUOMO libro autobiografico di Marzia Schenetti e in primissima presentazione il libro scritto da Giovanna Ferrari, mamma di grande dignità e coraggio di  Giulia Galiotto – PER NON DARGLIELA VINTA. Presente alle presentazioni anche la casa editrice Il Ciliegio.

La serata di venerdì vedrà poi la rappresentazione dell'opera teatrale THE KING OF STALK con la regia di Marco Paoli, tratta dal romanzo “Il Gentiluomo”. In scena Marco Paoli, Giuliana Sciaboni, Marzia Schenetti ed il tecnico audio Giovanni Sentieri, con le scenografie di Simona Sentieri. L'opera teatrale, proposta da Modem, vuole  non solo dare un apporto culturale, ma  anche rappresentare quanto l'arte possa agire positivamente sulla ricostruzione di una donna che ha subito violenza.

L'evento del meeting, strutturato su due giornate vorrebbe diventare un appuntamento annuale con la nostra montagna  per far sì che la risposta  alla  violenza sulla donna sia sempre più forte e a tante  voci unite  insieme.

Un format iniziale previsto venerdì mattina dalle ore 9.30 IO E LA VIOLENZA: dopo i saluti istituzionali del Presidente della Provincia Sonia Masini, il Sindaco di Carpineti Nilde Montemerli e il Direttore AUSL Distretto Castelnovo ne' Monti Maria Luisa Muzzini

Il dibattito sarà aperto dalla criminologa Laura de Fazio con prevenzione e tratti psicologici dello stalker e del violento per passare poi  alle crude testimonianze di Stalking e femminicidio con Marzia Schenetti e Olga Rouban  accompagnate  dall'Avvocato Enrica Sassi  e dall'Avvocato Giovanna Fava e la Famiglia Galiotto accompagnata dall'Avvocato Elisa Vaccari.

Il pomeriggio prosegue con un importante dibattito tra associazioni
INSIEME CONTRO LA VIOLENZA apertura dell'Associazione NONDASOLA con la presenza di Alessandra Campani: esperienza e 12 anni di attività dell'Associazione, per proseguire con il confronto e progettazione per incrementare la collaborazione nella lotta alla violenza  con presenti : Associazione MODEM, Associazione NONDASOLA, Associazione PER TE, fondazione DON ZANNI.
Per sabato  20 Ottobre ore 15.00 è previsto un appuntamento di fondamentale importanza :

VIOLENZA E INFORMAZIONE: dibattito su approccio dei media nel riportare informazioni sulla violenza alle donne, importanza dell'informazione come mezzo di divulgazione socio-culturale.

Presenti testate giornalistiche e televisive tra cui Chiara Cabassa Gazzetta di Reggio, Ameya  G. Canovi Redacon, l'importante presenza di  Luciano Palmerino Autore di AMORE CRIMINALE, noto programma di Rai 3 e in video collegamento dalla redazione di Santacroceweb l'Associazione NUOVA VIA – Dr Letizia Licitra Presidente NUOVA VITA – Dr Sandra Insaudo Presidente UNO NESSUNO CENTOMILA, la giornalista Elisa Montagno, Paola Tinchitella (scrittrice) in collegamento da Roma, Dr Liliana Russo (esperto in comunicazione), Salvatore Mandarà (coordinatore Provinciale Fare Ambiente)

Al tavolo presenti  le Associazioni : MODEM, NONDASOLA, PER TE, VILLA CULTURA, LADRI DI IDEE.

Per tutta la durata del Meeting sarà in funzione il servizio bar interno e per la giornata di venerdì in funzione il servizio Ristorante per il pranzo e la cena a cura della Pro-Loco Casale di Bismantova, che proporrà piatti tipici montanari.

L'evento è aperto al pubblico, confidiamo nella partecipazione collettiva, perchè la violenza alla donna non è il problema di un singolo  ma di un'intera società.

(Marzia Schenetti, Modem Movimento Donne e Minori)

Articolo precedenteIl “panfilo” democratico
Articolo successivoDomani niente pediatri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.