Home Società In corso la seconda edizione della mostra “L’Arte per la Pietra”: 54...

In corso la seconda edizione della mostra “L’Arte per la Pietra”: 54 opere donate da 40 artisti. Si proseguirà fino al 25 novembre

12
0
L'assessore Francesca Correggi inaugura la Mostra

E’ stata   inaugurata  sabato 27 ottobre alle ore 160 presso il Palazzo Ducale di Castelnovo ne' Monti la 2^ edizione della  mostra “L’arte per la Pietra”, mostra di opere a  tema, tecnica e soggetto libero donate  al Comitato per il restauro dell’eremo  dagli artisti della nostra montagna. La mostra è stata aperta da un saluto ai presenti da parte del presidente del Comitato Domenico Dolci che ha ringraziato gli artisti ,alcuni  dei quali erano presenti in sala, per avere contribuito in maniera cosi’ generosa e qualificata alla iniziativa. Le opere esposte infatti sono ben 54 e sono state donate da 40 artisti.  Grande soddisfazione per la riuscita della mostra, che ha anche un grande valore culturale poiché raggruppa in un unico evento collettivo gli artisti della nostra montagna, è stata espressa anche dall’assessore alla cultura Francesca Correggi, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale e dal parroco Don Evangelista Margini.

Come è noto la vendita delle opere esposte servirà a contribuire al finanziamento dei lavori di restauro dell’eremo di Bismantova, che dopo una serie di interventi preliminari eseguiti quest’anno (razionalizzazione del sistema fognario, ristrutturazione del muro di sostegno in pietra posto a valle del bar -esecuzione delle  indagini sulle condizioni geologiche dell'area) potranno finalmente avere inizio nella primavera del 2013  con un primo stralcio di lavori che  interesseranno la struttura del santuario.

L’inaugurazione della mostra è stata anche l’occasione per il comitato per aggiornare pubblicamente la cittadinanza  sui lavori svolti finora  e su come sono stati utilizzati i contributi raccolti. A tale scopo è stato predisposto un apposito pannello informativo che a conclusione della mostra sarà posizionato presso l’Eremo. La mostra/vendita  ,che si protrarrà fino al  25 novembre  p.v., sarà visitabile il venerdì dalle ore 15 alle 18 e il sabato e la domenica dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15 alle ore 18.

Gli artisti  presenti alla mostra sono i seguenti:

AZZOLINI  CELINA

MARASTONI  ANTONIO

BACCI  TULLIO

MARCHI  RINO

BERETTI  ERMANNO

MELLI MARY

BERNARDI   GINETTA

MENOZZI  PAOLO

BONINI  GIOVANNI  RAFFAELE

PARMEGGIANI  CLEMENTE

BRUNI MARIA  PIA

PEDRINI GIANNI

BRUNI  ROBERTO "KELLA"

PICCIATI  ANGELO

CANOVI   CAMILLO

PIETRANERA   MELCHIORRE

CARDONE   SERGIO

RAZZOLI  ANSELMO

CERETTI ADRIANO

REGNANI   GIUSEPPE

COLOMBARI ALESSANDRO

REGNANI   FRANCESCO "KEKKO"

COSTI   AUGUSTA

SENTIERI  SIMONA

FARINELLI  PIER LUIGI

SIMONAZZI  DANTE

GAETTI  PATRIZIA

TAGLIATI CORRADO

GALASSI  PIER DARIO

TEDESCHI  SELENE

GIANSOLDATI GIULIA

VACCARI  MAURIZIO

GIBERTI  DANIELA

VANICELLI    BENITO

GUAZZETTI  GIOVANNA

VIAPPIANI   UGO

LAMEDICA    EMANUELE

ZANELLI ROMEO

MAGNANI  SILVIA

ZANNI  DONATELLA

IL LAVORO DEL COMITATO

Il comitato per il restauro del Santuario della Pietra, costituito  nel marzo 2009,   è nato con  l’obiettivo di eseguire i lavori di  restauro dell’Eremo, recentemente dichiarato dalla Curia Reggiana Santuario Diocesano. Il Santuario  da tempo manifesta evidenti segni di usura e degrado della struttura. Fra le priorità individuate dal comitato  il rifacimento del tetto, la razionalizzazione del sistema fognario,il restauro delle facciate esterne e del sagrato adiacente alla chiesa.  Il  progetto generale per il  consolidamento statico ed il restauro della chiesa-santuario della Madonna della Pietra, da realizzarsi per stralci,    è stato affidato  all’Arch. Maria Cristina Costa  ed è in fase di approvazione da parte della Sovrintendenza dei Beni Culturali che tutela questo importante patrimonio.

I  LAVORI  FATTI   FINO  AD  OGGI

-Realizzazione di un primo stralcio di lavori di razionalizzazione del sistema fognario per un importo pari a circa 32000 euro. Le opere, realizzate dalla ditta Fantolini di Vallisnera  , consistono nella realizzazione di un collettore fognario misto che raccoglierà le varie uscite dello stabile del santuario   e   si innesterà nella pubblica fognatura esistente, già  collegata al depuratore di Casale.

-Esecuzione delle  indagini sulle condizioni geologiche dell'area su cui sorge l'eremo della Pietra. In particolare si vuole valutare il grado di stabilità del luogo e la sua eventuale predisposizione a dissesti. A tal fine sono state installate strumentazioni di monitoraggio lungo tre verticali di sondaggio che daranno nel corso del prossimo anno utili indicazioni al riguardo. I lavori sono stati eseguiti dalla ditta Romei  di Castelnovo né Monti sotto la direzione tecnica del dott. Vittorio Monelli.

-Si sono conclusi i lavori di  ristrutturazione del muro di sostegno in pietra posto a valle del bar lungo la strada di accesso al santuario  . Oltre alla completa  ricostruzione della porzione di muro ,che fu gravemente danneggiato da un movimento franoso nell’inverno 2010/11, si è provveduto ad una risagomatura del profilo della intera  muraglia ed al restauro della  stuccatura della pietra .  L’importo complessivo dei lavori,eseguiti dalla ditta Fantolini di Vallisnera  è stato pari a  € 39700 ed è stato cofinanziato dal comitato  in collaborazione conla Curia di Reggio.

LE   INIZIATIVE  SVOLTE

Nei mesi scorsi  Il comitato, si è   attivato presso Enti Pubblici, Parrocchie,Banche e privati cittadini per il reperimento   dei fondi necessari ai lavori di restauro. A tale scopo sono stati aperti diversi conti correnti presso istituti bancari locali. Queste  iniziative,avviate nel maggio scorso, hanno consentito finora  la raccolta di € 28960.  A tale somma  vanno aggiunti gli introiti derivanti dalla vendita delle opere della riuscitissima  mostra “L’Arte per la Pietra pari a € 12235 . Il bilancio complessivo dei fondi raccolti fino al 31/12/2011  è stato  pari a € 41195.

LE   PROSSIME  TAPPE

-Presentazione pubblica del progetto dopo la sua approvazione definitiva (dicembre 2012)

-Appalto di un primo stralcio di lavori di ristrutturazione dell’Eremo  (tetto o facciate)

.

 

Articolo precedenteErbe d’Appennino… nel piatto
Articolo successivoTerremoto Emilia / Chiude l’ultima tendopoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.