In Cile incidente per Aristide Gazzotti e il furgone dei bambini

Quanto spavento. Un serio incidente è accaduto a una comitiva capeggiata dal nostro collaboratore Aristide Gazzotti. Il fondatore della Casa de Los Ninos in Cochabamba (Bolivia) stava conducendo una comitiva di 20 bimbi e 12 adulti in Cile. Queste le sue parole. Esprimiamo la nostra vicinanza ad Aristide e veloce guarigione agli infortunati nel capovolgimento del mezzo.

* * *

Arica, Cile, 18 febbraio, 2013

Carissimi Tutti/e!
Vorremmo avvisarvi che da venerdí siamo in Cile con 20 dei nostri bimbi e 12 persone adulte. Purtroppo, durante il viaggio, a 80 chilometri dall'arrivo, abbiamo avuto un incidente con il furgone prestatoci dalla Suore di Vacas dove viaggiavamo insieme a 15 bimbi e 5 adulti.
Una delle nostre profesoresse, Maribel, di 23 anni, da poco trasferitasi con la sua famiglia alla nostra cittadella, é l'unica che é ancora in ospedale per una grave frattura al braccio destro.
Tania ha una frattura alla clavicola e una bimba, di nome Selena, di 10 anni, ha una frattura al polso. Tutti gli altri bimbi e adulti stanno bene. I genitori sono stati avvisati. Anche David era nel gruppo, peró si trovava nella nostra camionetta che ci seguiva dietro. Il piccolo Juan, invece, era nel furgone e Tania l'ha protetto per cui non si é fatto neanche un graffio. La professoressa ha invece protetto Maria René che non si é fatta niente neppure lei.
Il nostro mezzo ha sofferto danni molto gravi perché si capovolto a causa dello scoppio di una ruota.
Da entrambe le parti della strada dove abbiamo sofferto l'incidente c'erano burroni. La macchina si é fermata su uno dei bordi.
Io, come autista, sono sottoposto ad una inchiesta da parte del Ministero Pubblico, cosa che dovrebbe risolversi con l'udienza fissata per il prossimo 20 marzo,
Tutte le autoritá locali sono intervenute e continuano ad intervenire per darci una mano, la stessa cosa vale per il Consolato e la Cancelleria Boliviana.
I bimbi ora sono tranquilli e si divertono perché tutti qui ad Arica si occupano di loro e fanno loro tanti regali. Venerdi ritorneranno in Bolivia grazie all'intervento della Console Boliviana in Arica.
Con Tania e il piccolo Juan rimarremo qualche giorno in piú per seguire la nostra professoressa e per completare formalitá legali.
Ringraziamo insieme perché non ci sono stati danni maggiori e vi chiediamo la vostra vicinanza, come sempre.
Ari

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48