Un paesaggio che cambia: le biodiversità della Val Dolo tra miniere, pastori e poesia

Si avvia alla sua fase conclusiva il progetto sperimentale “La Montagna InCantata” proposto dal Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale con un intenso calendario di eventi inaugurato lo scorso 25 luglio per dare impulso al rilancio della Val Dolo attraverso la rigenerazione dei suoi tratti identitari. Gli ultimi appuntamenti, dedicati alle biodiversità del territorio, sono previsti per sabato 3 agosto.

A partire dalle ore 11,00 dentro le suggestive mura della Rocca di Montefiorino, si terrà il convegno “Il paesaggio (che cambia) della biodiversità” che vedrà confrontarsi, su questo tema, esponenti del mondo accademico, esperti, professionisti e operatori del territorio, rappresentanti di enti e amministrazioni. Nella mattina, dopo l’apertura da parte del direttore del Consorzio di Bonifica Domenico Turazza e dello storico Antonio Canovi, porteranno il loro contributo il prof. Riccardo Santolini dell’Università di Urbino, la project manager Silvia Costetti, membri della cooperativa “Valle dei Cavalieri” e di AST Azienda Servizi Toano. Alle ore 13,00 pausa pranzo con degustazione di prodotti locali e poi nel pomeriggio, dalle ore 14,30, gli interventi di rappresentanti della Cooperativa Architetti e Ingegneri di Reggio Emilia e del prof. Massimo De Angelis della University of East London. Seguirà alle ore 16,00 una tavola rotonda con Luciana Serri (Regione Emilia Romagna), Sonia Masini (Provincia di Reggio Emilia), Rita Nicolini (Provincia di Modena), Fausto Giovanelli (Parco Nazionale Appennino tosco-emiliano), Giovanni Battista Pasini (Ente di gestione dei parchi e delle aree protette delle province di Modena e Reggio), Luciano Correggi (GAL Antico Frignano), rappresentanti dei Comuni della Valle del Dolo e del Dragone. Le conclusioni, previste per le ore 17,30, spetteranno a Marino Zani, presidente del Consorzio di Bonifica.

L’“esplorazione delle biodiversità” proseguirà alle ore 21,00, sempre alla Rocca, con una serata all'insegna dei pastori e delle loro tradizioni di poesia e di canto (verranno eseguiti congedi dal Karjat arabo, ottavine, stornelli, tiburzi, campetti, sonetti e maggi), con Benedetto Valdesalici (narrazione), Natascia Zambonini (canto), Corinto Zambonini (chitarra), Ezio Bonicelli (violino) e Lorenzo Valdesalici (ukulele).

 “Camminare nel paesaggio della biodiversità”, esplorazione guidata alle miniere di Boccassuolo e al Sic della Val Dragone,  ultimo appuntamento nel calendario de "La Montagna InCantata" previsto per domenica 4, è stato invece rinviato al prossimo 15 settembre.

Info e prenotazioni: Antonio 339.339.9916 antonio.solaris@libero.it, Angela 348.490.7135 atincani@emiliacentrale.it

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48