Fretta di nascere

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Nonostante tanti anni di volontariato presso questa sede (Toano, ndr), l’esperienza che abbiamo avuto io, Franca Lugari e Luciano Fontana nel turno di oggi, cioè nel pomeriggio di oggi 31 ottobre, è stata veramente unica.

Verso le ore 15 veniamo chiamati dalla centrale operativa per un intervento su di una signora in gravidanza che accusava contrazioni dolorose. La cosa si presentava abbastanza normale in quanto di questi casi ne succedono abbastanza di frequente. Arriviamo sul posto ed entriamo nella abitazione della partoriente, la quale effettivamente stava veramente male, però tutto lasciava pensare che fosse nella norma.

Chiamo la centrale operativa e descrivo (come da prassi) la situazione. Fin qui tutto normale. Ci apprestiamo per caricare la signora per il trasporto sulla sedia che abbiamo in dotazione quando ad un certo punto sentiamo che i lamenti della signora diventano sempre più frequenti e disperati e nell’attimo che stavamo facendo il passaggio dal letto alla sedia è sbucata come per miracolo una testina e subito dopo il corpicino del nascituro che già piangeva!

Franca l’ha subito afferrata (avevamo già constatato che era una femminuccia) e adagiata sulla pancia della mamma. In quel momento eravamo tutti indaffarati per cercare di asciugare la nuova nata e tenerla coperta perché non patisse freddo. Poi, su indicazione della centrale operativa siamo andati all’ospedale: stanchi ma contenti ed emozionati!

Questi episodi gratificano e inorgogliscono chi fa volontariato!

(Danilo Redeghieri)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Grandi voi e la partoriente, auguri alla piccola.

    (Valter)

    Rispondi
  2. Complimenti a tutti i volontari! In un momento storico in cui troppo spesso vengono messe in evidenza le cose negative è bello sapere che ci sono persone che si mettono, con grande generosità, a disposizione di chi ha bisogno. E in questo caso i tre volontari della Croce Rossa di Toano si sono messi a disposizione della cosa forse più importante al mondo: una nuova vita! Grazie!

    (Michele Lombardi)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48