“Insomma, quand’è che sarà possibile usarlo?”

Campo sintetico (21.11.2013)

(Foto Redacon)

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

La prima neve di novembre RI-ferma il calcio giovanile a Castelnovo ne' Monti. E' solo una piccola nevicata di fine novembre quella caduta lo scorso weekend a bloccare, come tutti gli anni,  l'attività giovanile calcistica dei numerosi bimbi, bambini e ragazzi che vivono nel capoluogo montano. La domanda nasce spontanea: ma perche?

Eppure nel solo comune di Castelnovo, se non erro, sono presenti i campi di:
1) Villaberza;
2) Gatta;
3) Felina;
4) Centro Coni;
5) ex bocciodromo sintetico ( essendo stato inaugurato per me è in funzione o cosi dovrebbe essere).

Ma allora come mai oggi i miei bimbi come penso anche gli altri hanno ricevuto un messaggio dell'allenatore che informava i suli piccoli atleti che oggi l'allenamento non si poteva fare perche non vi era una struttura in grado di farli correre e giocare all'aria aperta?

Ma come!?! Ho appena elencato cinque campi da calcio di cui uno in sintetico e i bimbi devono stare a casa e non possono andare  a giocare a pallone!?! Ah, dimenticavo, ha nevicato e quindi i campi  sono impraticabili... Ma, ferma tutto, c'è il nuovo sintetico inaugurato un mese fa e quindi il problema è risolto...

Devo rimangiarmi la parola perchè il sintetico non si puo usare perchè manca il gestore, il trattorino per la pulizia della neve e solo Dio sa ancora cosa. E allora mi viene in mente la festa dello sport che viene fatta a Castelnovo, quando chi sale sul palco con il microfono in  mano promette mari e monti, colline e pianure e poi alla fine succedono sempre le stesse cose: ritardi, promesse non mantenute e arrampicate sugli specchi.

Concludo il mio pensiero sul lampante esempio di cosa vuol dire non riuscire a concludere qualcosa che all'inizio sembrava "il paradiso" del calcio giocato in montagna e che invece si sta tramutando in una cosa che per adesso non si può usare; è li  ma non si puo toccare, si puo solo guardare.

Concludo ricordando che la prima e unica partita giocata sul nuovo impianto sportivo sintetico è stata quella in concomitanza con l'inaugurazione, in data 19 ottobre 2013. Oggi è il 25 novembre. Sono curioso di vedere quando due squadre di calcio rientreranno in campo (sono già passati 36 giorni, potrebbe nascere un nuovo record).

Complimeti sinceri all'Amministrazione comunale e nello specifico all'assessore allo sport. In alternativa posso consigliare al Comune, se non riesce a risolvere questo complicatissimo problema, dei fondi da destinare a corsi di subbuteo (gioco del calcio su tavoli) da fare nelle palestre della zona. Sempre che siano libere.

Saluti.

( Davide B.)

* * *

Correlati:

Si può usare (28 novembre 2013)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

16 Commenti

  1. Stamattina hanno spalato il costoso campo in sintetico. A che scopo?

    (Sig. G)

    Rispondi
  2. Davide, concordo pienamente con quanto hai scritto e non si capisce poi perchè, in una società come la nostra che dice di puntare sui giovani e dice di essere “per lo sport”, non vengano restiuiti ai ragazzi stessi impianti e attrezzature idonee e liberamente fruibili.

    (Giovanni G.)

    Rispondi
  3. Una volta, tanto tempo fa, si credeva nelle favole e anche nella politica. Le favole sono state sostituite dai giochi elettronici, la politica da persone che parlano, parlano, parlano e basta! Voi dell’amministrazione comunale avete sfruttato l’inaugurazione del sintetico solo per fare propaganda politica. Come sempre dei nostri ragazzi non importa a nessuno. Mi correggo, importa solo agli allenatori che fanno i salti mortali per portare avanti un progetto che, a questo punto, mi vien da pensare cercate solo di ostacolare.

    (Mamma di un ragazzo Progetto Montagna)

    Rispondi
  4. Bravo Davide! Ormai è luogo comune e diffuso che “si da troppo spazio al calcio”, in tv, nei giornali. Solo nella nostra realtà “gli spazi” dedicati al calcio, col tempo, vengono sempre più ridotti. Eppure di bambini, ragazzi e adulti che praticano questo sport ce ne sono in montagna! Non capisco.

    (Lara)

    Rispondi
  5. Concordo pienamente con quanto scritto da Davide. A più di un mese dall’inaugurazione del sintetico (a che pro inaugurare una cosa se non può essere usata?), non si è fatto uno straccio di allenamento. E’ una vergogna, si sta rasentando il ridicolo. Davide, nei campi che hai menzionato prenderei anche in considerazione il campo parrocchiale di Felina, almeno i nostri ragazzi potrebbero usare le porte, visto che gli allenamenti vengono fatti nell’area verde dietro alle porte del centro CONI. Motivo? L’erba del campo sportivo CONI si rovina, allucinante! Ma l’assessore allo sport è al corrente di queste cose? Mi sa che visto che siamo sotto Natale quel simpatico omino vestito di rosso dovrebbe fare visita al comune di Castelnovo e non sto parlando di Babbo Natale, mi riferisco al Gabibbo. Forse lui lo fanno giocare sul sintetico… o si rovina?

    (Fabio M.)

    Rispondi
  6. Bravo Davide! Ormai è una cosa vergognosa. Il campo sintetico tanto sognato, c’è ma non si può usare. E’ più di un anno che i nostri bambini lo aspettano. Nell’ultimo anno sono stati sfrattati dal campo di Felina, trasferiti a Gatta, dove hanno fatto allenamento nel cortile inghiaiato, poi inviati al Centro Coni. Qui, però, allenamenti sulla pista di atletica e al buio, il tappeto erboso si rovina e la luce costa molto! Però non ci hanno mollato e tutte le volte che arriva il messaggio dall’allenatore che comunica la sospensione degli allenamenti è una delusione. Che cosa dobbiamo fare, come genitori, perchè venga data la possibilità ai nostri ragazzi di giocare, di stare insieme e di utilizzare le strutture che a loro vengono negate? Forse l’amministrazione comunale dovrebbe farsi qualche domanda e dare qualche risposta, ormai è ora!

    (Daniela)

    Rispondi
  7. Anche noi che praticano altri sport saremmo molto arrabbiati se ci avessero costruito una struttura da un milione di euro (la quinta) e non la potessimo ancora usare. Per fortuna non ci è capitato… e mai ci succederà!

    (Lorenzo Franchini)

    Rispondi
  8. Ma vi rendete conto che i nostri figli sono costretti a giocare sulla ghiaia, al buio, su campi improvvisati, senza potere calpestare l’erba perchè si rovina? Ma stiamo scherzando?, l’erba si rovina?, se lo sanno ridono di noi fino a Finale Emilia. Io mi chiedo, quando in Comune si è deciso di fare l’inaugurazione c’è stata una persona che si è posta la domanda: bene, tutto ok? La banda di Felina c’è, le autorità ci sono, il discorso da fare ai cittadini è pronto, il campo è a posto? Le autorizzazioni ci sono tutte?, l’omologazione? Chi è che doveva verificare tutto questo? Mi sa che ci sia tanta incompetenza. A questo punto il mese prossimo possiamo anche inaugurare la variante del Ponte Rosso. Che tristezza…

    (Fabio M.)

    Rispondi
  9. Mi permetto d’intervenire nella discussione, non tanto per difendere qualcuno che certamente è in grado di farlo meglio per proprio conto, ma in quanto ritengo di poter dare il mio piccolo contributo per fare chiarezza su di un argomento (il sintetico ed il suo utilizzo) che a quanto pare interessa giustamente e fortunatamente a molti. Noi dell’ASD Montagna abbiamo vissuto molto da vicino tutta la storia, dalle sue origini (il lontano 2007) ad oggi. E’ assai probabile che lungo la strada siano stati commessi errori, ritardi ecc. ecc., ma vi assicuro che il Comune di Castelnovo sulla questione non ci ha mai mollato, sindaco ed assessore in testa. E’ indiscutibile che ora tra tennis e campo da calcio la collettività ha a disposizione infrastrutture di cui poter essere orgogliosa. E’ altrettanto indubbio che buona parte dei ritardi sono imputabili alla crisi economica che ha colpito alcuni importanti operatori coinvolti nei lavori di costruzione. Quindi io suggerirei, al di là delle polemiche, più o meno motivate, di lucidarci le scarpe e iniziare tutti assieme un nuovo cammino su di un tappeto che a guardarlo ci vengono i lucciconi agli occhi. La nostra associazione (l’ASD Montagna, frutto della fusione tra Castelnovo e Casina) ha in questi giorni sottoscritto la convenzione con il Comune. Se tutto fila liscio, a partire dal 1.12.2013 saremo gestori del campo in sintetico. Nel raggiungere l’accordo l’amministrazione comunale ha dimostrato sensibilità, consapevole che i beneficiari di tale sensibilità saranno in particolare tanti baby calciatori del nostro vasto comprensorio montano. Da parte nostra, speriamo di essere all’altezza del compito. Siamo stati noi ieri a spalare la neve per non darla vinta al maltempo e permettere l’uso del campo a partire da domani. In seguito ci attrezzeremo meglio. A presto, sui campi da calcio.

    (Giorgio Fiorentini)

    Rispondi
  10. Ma siete sicuri che il campo non sia aperto per vezzo o negligenza? Qualcuno vorrebbe assumersi a responsabilità di utilizzare la struttura anche senza le necessarie autorizzazioni, così esponendosi ad una responsabilità di tipo penale e civile? Di sicuro non sono un grande sostenitore della giunta comunale però questa polemica mi sembra pretestuosa; magari l’errore è stato quello di illudere attraverso l’inagurazione (che ha anche un buon ritorno di immagine) senza avere la certezza che la struttura fosse contemporaneamente fruibile. E poi, Professore, visto che siamo amici da bambini ti ricordo di come andavamo a giocare noi e dove… Non esageriamo per un allenamento rimandato, i problemi sono altri, anzi il fatto che dopo anni il campo torni a disposizione della collettività e con un terreno sintetico che ne permetterà la praticabilità durante la stagione invernale mi sembra un’ottima cosa fatta dall’amministrazione. Siamo i primi ad averlo in montagna, come è giusto che sia e allora possiamo essere pazienti e godercelo appena possibile.

    (Galapagos)

    Rispondi
  11. Magari l’errore è stato quello di illudere attraverso l’inaugurazione? Galapagos puoi anche togliere il “magari…”. E aggiungo: non c’è bisogno di assumersi delle responsabilità civili e penali, se non sono a posto con tutte le autorizzazioni del caso, io Comune non inauguro, tanto meno per un ritorno di immagine. E penso di parlare a nome di tutti i genitori e i ragazzi presenti il 19 ottobre. Qui non si esagera per un allenamento rimandato (i nostri ragazzi non hanno un campo dove allenarsi poichè si rovina l’erba! e la porta, intesa come struttura metallica, la vedono il sabato e la domenica quando giocano le partite) qui si parla di utilizzare il buonsenso. Mi auguro che ce ne sia parecchio nella gestione del nuovo impianto e personalmente non vedo l’ora che venga aperto. Buon calcio a tutti.

    (Fabio M.)

    Rispondi
  12. Ma siamo sicuri che non ci sia qualche motivo tecnico? Vedendo la foto pubblicata sembra, per esempio, che la rigatura bianca non sia continua, è un effetto ottico nella foto ma sicuramente dove non si vede si presume che ci siano degli avvallamenti del manto, o accumoli di intaso.

    (Birold57)

    Rispondi
  13. E’ normale che la gente giustamente discuta e commenti una situazioni senza magari conoscere le problematiche burocratiche ed amministrative! Poi nel settore calcio, oltre che a quello di sicurezza che è più importante, esistono delle omologazioni obbligatorie! Ora il campo è terminato, le opere di rifinitura quasi, l’inaugurazione si è tenuta anche come test che si è concluso positivamente. Credo che non si possa recriminare nulla, speriamo che dal 1° dicembre il campo sia disponibile per chi lo voglia noleggiare. Ma credo proprio di sì! Grazie a chi si è prodigato per la realizzazione!

    (Roberto Colombari)

    Rispondi
  14. Apprendiamo dal signor Fiorentini, presidente della ASD Montagna (ma sbaglio o questa società ha sede a Casina?, ma non scendiamo in biechi campanilismi…), che dal 1° dicembre il campo in sintetico sarà operativo. Però chiedo all’amministrazione comunale se è troppo chiedere di portare a conoscenza di tutta la collettività le regole di utilizzo del campo, perchè a Castelnovo e in tutta la montagna è presente un’altra società sportiva che, se non sbaglio, numeri alla mano rappresenta la maggioranza dei ragazzi. Grazie.

    (Gianni)

    Rispondi
  15. Rispondo volentieri al signor Gianni, così chiarisco alcuni aspetti della nostra società non noti, certamente per nostre carenze di comunicazione. La sede di ADS Montagna è a Castelnovo ne’ Monti. A Casina siamo “emigrati” in seguito alla fusione avvenuta il 30.6.2011, solo dal punto di vista sportivo, in quanto eravamo sprovvisti del campo d’allenamento (quello ora trasformato in campo sintetico). Anche noi abbiamo avuto i nostri problemi! Abbiamo cercato di risolverli da buoni montanari, cercando di lamentarci il meno possibile. Le regole di utilizzo del campo saranno divulgate prestissimo, specie attraverso il passaparola dei bimbi, che sono il nostro riferimento principale, indipendentemente dal “colore della loro pelle”. Sarà ovviamente gradito l’utilizzo anche da parte di tutte le altre società del comprensorio montano, amatori compresi. E ancor di più sarà gradita la collaborazione nella gestione di tutti ” gli uomini di buona volontà”.

    (Giorgio Fiorentini)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48