Falistre e Fulminant a Villa Minozzo per Villacultura

Il prossimo sabato, alle ore 21,00 nel teatro dei Mantellini di Villa Minozzo, l’associazione Villacultura propone una serata con "Le Falistre i Fulminant", il coro femminile di canti popolari e musica ideato e diretto da Mara Redeghieri.

Mara e le Falistre

Mara e le Falistre

“Le Scintille e i Fiammiferi”, 40 donne provenienti dall’Appennino reggiano e dalla pianura accompagnate dai musicisti Giorgio Bertani (chitarra acustica), Nicola Bonacini (contrabbasso), Luisito Campani (fisarmonica), Antonio Cilloni detto Cillo (chitarra acustica), Fausto Manfredi detto Stolo (chitarra acustica) e Daniele Manfredi detto Spipo (chitarra elettrica), eseguiranno il loro programma di canzoni tradizionali mutuate dal repertorio dei canti d’osteria, dei canti delle mondine, dei canti d’emigrazione e di lavoro e dei canti tipici del nostro Appennino. Dal 2009, anno di fondazione del gruppo, ad oggi sono già tantissime le performance dal vivo eseguite sul territorio raccogliendo grandi consensi ed entusiasmo.

I Fulminant

I Fulminant

“Questo progetto - racconta Mara “la Maestra”, come la chiamano le sue “falistre”– è nato dal desiderio di risentire gente cantare assieme per divertirsi e ricordare a memoria i testi delle canzoni popolari che un tempo risonavano nelle nostre valli ed alture, al posto dei clacson delle automobili. Solo cinquant’anni fa e da molto tempo addietro le nostre osterie nei giorni di mercato erano affollate di contadini che trincavano e cantavano tutti assieme, senza DJ, nè Karoke, senza interferenze tecnologiche di alcun tipo, insomma, sembrava bello, anche se di quel tempo abbiamo buttato via parecchio”. “Iniziando dalle canzoni più semplici e conosciute – prosegue Mara – c’è stato alla base un lavoro di recupero dei testi perché non ci ricordavamo tutto a memoria. Siamo partite con un piccolo drappello di dodici elementi variabili ed ora siamo in quaranta, onorate ospiti nella Sede della gloriosa Banda di Felina, che non smettiamo mai di ringraziare”. E conclude: “È un’esperienza molto divertente, rilassante per alcuni versi, per altri un gran casino. Le Falistre sono chiacchierone ed insubordinate alle prove, ma durante i concerti fanno sempre un figurone”.

Sabato sera ai Mantellini le canzoni saranno accompagnate da alcune letture di Benedetto Valdesalici.

Info: www.villacultura.it

* * *

Il programma della serata:

Lettura di Benedetto Valdesalici: Pene d’amore  di Mario Sternieri 1903

Tre sorelle

Il Cacciatore nel Bosco

La bella la va  al fosso

La bella Campagnola

Picchia Picchia la Porticella

Lettura di Benedetto Valdesalici: Primo Appuntamento di Ralfo Monti 1955

Oh mia Rosina

Quelle Stradelle

Sento il Fischio del vapore

Lettura di Benedetto Valdesalici: Per nozze di Giuseppe Amorotti 1938 

Il Figlio di Spina

Cus’ha mangià la Sposa

Mattina di Maggio

Lettura di Benedetto Valdesalici: Al mari l’è Amar di anonimo 1935

Tugna e Tugnett

Martino e Marianna

Lettura di Benedetto Valdesalici: La Babla di Marchett 1930

Gli Scariolanti

La Ligera

Partii Sperando di trovar

Lettura di Benedetto Valdesalici: Mia cara moglie di Marco Torri 1932

Addio Succiso

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48