Adelboden: Razzoli chiude al 15° posto

Si è disputata ieri ad Adelboden la quarta gara di slalom speciale maschile di Coppa del mondo di sci alpino. Le condizioni climatiche particolarmente calde dei giorni scorsi hanno costretto gli organizzatori a trattare la pista con additivi chimici e sale marino, che l’hanno resa però poco reattiva e di poca consistenza.

Già nella prima manche, dopo le discese dei primi atleti, la neve ha iniziato a spaccarsi sotto le lamine condizionando fortemente (nonostante un buon tracciato dell’allenatore francese ed una buona pista naturalmente difficile) le prestazioni degli slalomisti: la dimostrazione sta nel fatto che la classifica finale della prima manche ha rispettato quasi fedelmente l’ordine di partenza.

Tra gli azzurri al cancelletto, il nostro Giuliano Razzoli, che è partito con il pettorale 21: nonostante il male alla schiena che lo aveva colpito a Bormio impedendogli di allenarsi, dopo un buon primo intertempo, rallentando verso la metà gara ed un po’ più veloce nel finale, ha concluso la sua prima manche con un ritardo di 2,16 ottenendo un 19esimo posto nella classifica provvisoria.

Anche nella seconda manche le condizioni della neve non erano ottimali con 7 gradi alla partenza e 10 all’arrivo, atoledo con il sole battente sulla pista: il tracciato più sinuoso ha reso il ritmo della gara irregolare causando molti errori ed anche l’uscita di diversi atleti.

Nonostante il mal di schiena che non lo abbandonato per tutta la gara, Giuliano ha disputato comunque una buona seconda manche: partito piano per scaldarsi, ha gestito bene la sua discesa, rallentando sul muro ed accelerando verso il traguardo tagliandolo con un 0,28. 

Lo sciatore reggiano ha detto: “Questa mattina non sono riuscito a riscaldarmi perché mi faceva molto male la schiena e non ero molto ottimista. Poi ho provato a fare la gara ed ho faticato ma ho portato a casa un risultato e va bene così.. E’ stata difficile  ma in tanti mi incoraggiavano e sono contento. Ora la priorità è quella di guarire del tutto per potermi esprimere bene e ritornare così come sciavo in Val d’Isere”.

Per la cronaca, lo slalom speciale di Adelboden è stato vinto dall’austriaco Marcel Hirscher con 1:49,75, seguito dallo svedese Andre Myhrer a 0,29 centesimi e dal norvegese Henrik Kristoffersen a 0,66. Gli italiani: 5° Manfred Moelgg a 1 centesimo, 6° Patrick Thaler a 1.22, 9° Stefano Gross a 1.74 e 15° Giuliano Razzoli a 2.44.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48