“L’esperienza della Coop. ‘Briganti del Cerreto’ è da esportare”

In una propria lettera, il consigliere regionale Pd Beppe Pagani informa che "in questi stessi giorni, con l’aiuto della vicepresidente Simonetta Saliera e di Confcooperative sto verificando la possibilità di valorizzare un’esperienza di cooperazione di comunità nata sul nostro Appennino, quella dei 'Briganti del Cerreto', una cooperativa che ha già ricevuto numerosi riconoscimenti a livello internazionale. Vogliamo capire come sia possibile esportarlo al resto della Regione".

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Credo che si possa vivere una simile esperienza in quanto i fondadori e l’attuale presidente sono gente di casa mia; la loro mamma era sorella di mio padre, in queste persone io riesco a rivivere benchè abiti in Toscana da molti anni e faccia un lavoro totalmente diverso da quello che faceva la mia famiglia. Mio padre faceva il pastore dal Cerreto a Venturina, mi piacerebbe molto descrivere, se la ritenete utile, la mia esperienza di figlia di transumanti durata per 20 anni. Ogni volta che si parla di Briganti di Cerreto rivivo tutto questo.

    (Edi Ferretti Incerti)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48