Sci alpino, Giuliano Razzoli “salta” nella prima manche

Si è disputata oggi a Wengen in Svizzera la quinta gara di slalom speciale maschile di Coppa del mondo di sci alpino 2013-2014. Nonostante gli sforzi dell’organizzazione nel tentativo di sistemare la mitica pista Lauberhorn con sale e acqua, sperando in una gelata notturna, le temperature miti di questa mattina (intorno allo zero) hanno reso inutili tutti i trattamenti.

Nella prima manche, tracciata dall’allenatore svedese, la neve era già rovinata dopo i primi quattro slalomisti e sono stati tanti gli atleti che hanno accumulato forti ritardi o non sono riusciti a portare a termine la gara. Tra questi purtroppo anche Giuliano Razzoli.

Al cancelletto con il pettorale 20, Razzoli è partito bene, con una bella sciata che prometteva una buona prestazione, ma a metà pista un errore su questa neve non facile lo ha mandato fuori.

Commento da Wengen di Razzoli: "Sono dispiaciuto e sono anche un po’ arrabbiato perché volevo portare a casa questa  qualificazione con un bel risultato nei primi cinque o sei. Ero in linea con la sciata poi ho avuto una piccola compressione e mi sono trovato fuori. Purtroppo mi sono trovato a  partire con il pettorale alto ed in queste condizioni bisognava tirare: da metà gara in giù stavo tirando ma è andata male. Gennaio è partito così, proverò con tutto il cuore a farlo finire meglio”.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48